Rcs precipita a Piazza Affari: no di Rotelli all’aumento di capitale

La società editoriale si avvicina anche alla cessione dei periodici in vendita

di , pubblicato il

Rcs tocca i minimi intraday a Piazza Affari cedendo il 12,06%  a 2,10 euro per azione. La forte flessione è da imputare alla delusione per il rifiuto del socio Giuseppe Rotelli di partecipare all’aumento di capitale. Lo ha annunciato la società con una nota.

L’imprenditore del settore sanitario è uno dei soci più forti dentro Rcs detenendo direttamente ed indirettamente una quota del 16,6%. La società editoriale ha inoltre informato che il cda ha analizzato le offerte definitive pervenute per i periodici non core e ha deliberato di “procedere a stretto giro alla scelta dell’acquirente” dando mandato all’a.d. per chiudere la cessione.

Argomenti: ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.