RCS, nuovo tracollo: venerdì il giorno della verità

di , pubblicato il

Il titolo Rcs è oggi leggermente massacrato dalle vendite tanto da neutralizzare l’incremento verificatosi nelle ultime due sedute (+36%). In questo momento il ribasso è del 33,4% a 1,244 euro con volumi nettamente superiori alla media giornaliera  dell’ultimo mese (15 milioni di pezzi contro 800mila). Gli investitori sono nervosi e attendono per venerdì  il termine dell’esercizio dei diritti relativi all’aumento di capitale. Solo allora si saprà se Diego Della Valle, azionista della società editoriale con l’8,7%, deciderà o meno di aderire all’aumento. L’imprenditore marchigiano chiede rassicurazioni circa un cambio di governance e circa  uno scioglimento del patto di sindacato RCS, ora dominato da Fiat. 

Argomenti: ,