RCS Libri: perfezionata la cessione a Mondadori, titoli in verde

Segno verde sia su RCS che su Mondadori in avvio di seduta a Piazza Affari

di , pubblicato il

mondadori rcsRCS ha reso noto che è stata perfezionata la vendita ad Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. dell’intera partecipazione detenuta in RCS Libri S.p.A., con le sottostanti partecipazioni (che includono il 94,71% di Marsilio Editore S.p.A.). Il prezzo dell’operazione, che recepisce alcuni aggiustamenti contrattualmente previsti, ad eccezione di quanto segue, è stato pari a 127,1 milioni di Euro.

Eventuali meccanismi di aggiustamento del prezzo, pari a massimi +/- 5 milioni di Euro sulla base di predeterminati obiettivi economici legati ai risultati 2015 di RCS Libri, verranno determinati e comunicati nelle prossime settimane secondo quanto previsto dagli accordi contrattuali. E’ previsto inoltre un earn-out in favore di RCS MediaGroup fino a 2,5 milioni al verificarsi di talune condizioni riferite ai risultati aggregati 2017 delle relative attività librarie. Si segnala che al 31 marzo 2016 l’Area Libri oggetto della cessione evidenziava una disponibilità finanziaria netta pari a circa 29 milioni di Euro, ridotta nel corso del mese di aprile per l’esborso pari a circa 9 milioni relativo all’acquisto del 43,71% di Marsilio Editori S.p.A., nonché per l’assorbimento operativo del circolante. Pertanto al closing la posizione finanziaria netta della Area Libri è stimata positiva nell’ordine di 16 milioni di Euro. 

Positiva la reazione su entrambi i titoli coinvolti nell’operazione. A Piazza Affari, infatti, RCS sta segnando una progressione del 2,1% mentre Mondadori sta mettendo in cassaforte un punto percentuale.

Argomenti: , ,