RCS chiede lo sconto e vola a Piazza Affari

L'aumento di capitale servirà a ridurre il debito vantato nei confronti delle banche ed in più si punta alla riduzione dello spread sul rifinanziamento. Acquisti incessanti a Piazza Affari

di Carlo Robino, pubblicato il

Rcs questa mattina si segnala come il titolo che sta facendo registrare il balzo più consistente a Piazza Affari. Il titolo in questo momento guadagna il 12,15% a 0,7290 euro per azione con volumi molto intensi: sono passati di mano oltre 1,78 milioni di pezzi a a fronte degli 1,1 medi dell’ultimo mese. L’interesse sul titolo è portato dal presunto sconto sul rifinanziamento del debito chiesto dal gruppo editoriale alle banche. Le indiscrezioni stampa parlano di una richiesta di riduzione  – da 225 milioni a 150 milioni – del debito da rimborsare nell’immediato facendo conto sui 400 milioni di euro dell’aumento di capitale. La società guidata da Scott Jovane inoltre avrebbe chiesto uno sconto di 200-300 punti base sullo spread del finanziamento. Le trattative con gli istituti di credito interessati (Intesa Sanpaolo, Ubi, UniCredit, Bpm, Bnl e Mediobanca) procederanno fino al 30 maggio ovvero il giorno in cui l’assemblea sarà chiamata a dare il via libera all’aumento di capitale.

Argomenti: Borsa Milano, Rcs MediaGroup