Profondo rosso a Piazza Affari: i bancari vanno a picco

Tutte in rosso le big del comparto bancario. Male anche Generali e Telecom

di Enzo Lecci, pubblicato il

Piazza Affari si presenta al giro di boa delle 13,30 imbottita di segni rossi e senza riuscire a invertire il trend emerso fin da questa mattina ( Apertura Borsa Milano shock: tutti i titoli in rosso).

La raffica di vendite che sta colpendo in modo uniforme tutti i titoli del paniere principale è stata provocata dal tracollo della borsa di Tokyo che in una sola seduta ha lasciato sul terreno oltre 7 punti (per un approfondimento a riguardo si legga: Tsunami sulla Borsa di Tokyo: perchè il Nikkei è crollato?). A sua volta la caduta della piazza nipponica (e in scia di tutte le borse asiatiche) è stata provocata dalla delusione per i dati sul Pmi manifatturiero cinese e dalle nuove indicazioni della Fed in merito alla ventilata possibilità di frenare gli acquisti di titoli di stato.

In questo contesto tutti i principali titoli di Piazza Affari non hanno sicuramente vita facile. Malissimo i bancari con Unicredit in calo del 3,14% (nonostante le rassicurazioni di Ghizzoni sul secondo trimestre), Intesa Sanpaolo in ribasso del 3,29% e MPS a -3,74%. Profondo rosso anche su Telecom Italia (in agenda oggi un importante consiglio di amministrazione: Telecom Italia, fusione con 3 Italia e spin-off rete sotto i riflettori) e Generali. Il titolo delle tlc sta lasciando sul terreno l’1,6% mentre il Leone di Trieste sta cedendo il 3,07% (Generali: S&P conferma il rating A).

 

Argomenti: Borsa Milano, Intesa Sanpaolo, Unicredit