Poste Italiane chiude in vetta ad un Ftse Mib quasi piatto

Il piano strategico di Poste Italiane ha permesso alla quotata di chiudere in vetta al Ftse Mib

di , pubblicato il
Il piano strategico di Poste Italiane ha permesso alla quotata di chiudere in vetta al Ftse Mib

Poste Italiane ha chiuso la seduta odierna in vetta ad Ftse Mib che ha registrato una frazionale variazione positiva dello 0,08. La quotata gialla, protagonista fin dall’avvio delle contrattazioni, si è presentata alla chiusura della borsa di Milano con un rialzo del 5,8%. A spingere gli acquisti su Poste Italiane è stato il piano strategico 2022 presentato alla comunità finanziaria questa mattina.

 Obiettivo del piano, come messo in evidenza dalla stessa Poste, è quello di “massimizzare il valore della più grande rete distributiva d’Italia”. Per quello che riguarda le singole voci, i ricavi consolidati di Poste sono attesi a 11,2 miliardi di euro entro il 2022, mentre il risultato operativo è previsto in salita media annua a un tasso del 10% e dovrebbe arrivare a quota 1,8 miliardi di euro nel 2022. Per quello che riguarda i target patrimoniali, Poste Italiane punta ad aumentare le proprie attività finanziarie totali a 581 miliardi dai 506 miliardi di euro del 2017.

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.