PMI Servizi: dati di Italia, Francia, Germania e Eurozona a giugno

Netto miglioramento per il PMI Servizi dell'Italia nel mese di giugno (dato finale)

di , pubblicato il
Netto miglioramento per il PMI Servizi dell'Italia nel mese di giugno (dato finale)

Raffica di dati macro dall’Eurozona durante la mattinata. A stretto giro di boa sono stati diffusi gli indici Pmi Servizi di Italia, Francia, Germania e Eurozona. Vediamo nel dettaglio. Il Pmi Servizi dell’Italia relativo al mese di giugno si è attestato a quota 54,3 punti dai 53,1 punti della passata rilevazione, registrando il livello più forte di crescita da febbraio. Il mercato si attendeva un dato pari a 53,3 punti. Ihs Markit ha così commentato il dato italiano sul terziario: “Salgono a 25 i mesi consecutivi in cui il settore indica una crescita”. Il Pmi Servizi della Francia ha registrato a giugno un calo a 55,9 punti contro i 56,4 punti della passata lettura e del consensus Bloomberg. Il dato è tuttavia migliorato rispetto all’indicazione di maggio pari a 54,2 punti.

Il Pmi Servizi della Germania è salito a 54,5 punti a giugno contro i 53,9 punti della passata rilevazione e del consensus Bloomberg. Per finire, il Pmi Servizi dell’Eurozona si è attestato a 55,2 punti rispetto ai 55 punti della stima flash. Il dato finale di maggio era pari a 53,8 punti. “L’incremento del ritmo crescita ed il ritorno della pressione dei prezzi rafforza l’idea della Bce di ridurre lo stimolo a fine anno, ma i dettagli dell’indagine giustificano anche il cauto approccio che la banca centrale sta avendo rispetto a questa misura politica”, ha affermato Chris Williamson, chief business economist di Ihs Markit.

I dati macro non hanno prodotto alcun impatto sul Ftse Mib che, dopo circa un’ora dall’avvio degli scambi, segna un ribasso dello 0,3%.

Argomenti: ,