PMI manifatturiero: dati finali di Italia, Francia e Germania a giugno

In Italia il Pmi manifatturiero relativo al mese di giugno ha segnato un aumento a 53,3 punti

di Enzo Lecci, pubblicato il
In Italia il Pmi manifatturiero relativo al mese di giugno ha segnato un aumento a 53,3 punti

Pmi manifatturiero assoluto protagonista nell’agenda macro di oggi 2 luglio (Agenda macro 2 luglio: PMI manifattura protagonista oggi). Nella prima parte della giornata sono stati pubblicati gli indici relativi all’attività manifatturiera di Italia, Francia e Germania. Vediamo nel dettaglio. Il Pmi manifatturiero dell’Italia relativo al mese di giugno ha segnato un aumento a quota 53,3 punti rispetto ai 52,7 del mese precedente. “Si arresta a giugno la recente contrazione del settore manifatturiero italiano, infatti si registra una crescita più veloce della produzione e dei nuovi ordini”, ha commentato Paul Smith, direttore di Ihs Markit che compila il report Markit Pmi settore manifatturiero in Italia, aggiungendo che “la migliorata espansione, che si avvicina a recenti medie generali, fa ben sperare che il settore, dopo il forte rallentamento delle performance osservato da inizio anno, si stabilirà su tassi di espansione più stabili”.

Il Pmi manifatturiero della Francia, invece, ha registrato a giugno un calo a quota 52,5 punti dai 53,1 punti della passata rilevazione e del consensus Bloomberg. A maggio il Pmi manifatturiero della Francia si era attestato a 54,4 punti. Per finire, il Pmi manifatturiero della Germania si è attestato a quota 55,9 punti, in linea con la passata rilevazione e con le attese del mercato. Il dato di maggio era stato pari a 56,9 punti.

Nessuna variazione significativa per il Ftse Mib dopo la pubblicazione dei tre dati macro. Il paniere di riferimento di Piazza Affari segna sempre un calo dell’1,6%.

Argomenti: Macroeconomia