Piazza Affari verso un’apertura in calo. Occhio a Banco Popolare dopo downgrade S&P

Piazza Affari si avvia a una partenza debole, dopo la chiusura in calo sia di Wall Street che della Borsa di Tokyo.

di , pubblicato il

piazza affari rossoSulla scia dell’andamento atteso per le borse europee, Piazza Affari dovrebbe aprire la seduta odierna in calo, indebolita anche dalla chiusura negativa degli indici a Wall Street e alla Borsa di Tokyo. Pesano sia i dati deboli sulla manifattura in Cina che il passivo record della bilancia commerciale in Giappone.

A Milano, protagonista della giornata di contrattazioni potrebbe essere il titolo Banco Popolare, dopo l’annuncio dell’agenzia S&P di avere abbassato il rating dell’istituto da “BB” a “BB-” con outlook negativo per i prossimi trimestri.

Da monitorare anche Mediobanca, che ha comunicato in conference call di poter chiudere l’esercizio 2013-2014 con un Core Tier1 superiore al 10%, stando ai nuovi criteri di Basilea 3, mirando a un ratio oltre l’11% per l’esercizio 2015-2016.

Attenzione anche a Tenaris, che ieri ha perso il 7%, il cui cda si riunisce oggi per approvare i risultati dell’esercizio 2013.

 

Argomenti: