Piazza Affari verso un’apertura in calo. Occhio a Banco Popolare dopo downgrade S&P

Piazza Affari si avvia a una partenza debole, dopo la chiusura in calo sia di Wall Street che della Borsa di Tokyo.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il

piazza affari rossoSulla scia dell’andamento atteso per le borse europee, Piazza Affari dovrebbe aprire la seduta odierna in calo, indebolita anche dalla chiusura negativa degli indici a Wall Street e alla Borsa di Tokyo. Pesano sia i dati deboli sulla manifattura in Cina che il passivo record della bilancia commerciale in Giappone.

A Milano, protagonista della giornata di contrattazioni potrebbe essere il titolo Banco Popolare, dopo l’annuncio dell’agenzia S&P di avere abbassato il rating dell’istituto da “BB” a “BB-” con outlook negativo per i prossimi trimestri.

Da monitorare anche Mediobanca, che ha comunicato in conference call di poter chiudere l’esercizio 2013-2014 con un Core Tier1 superiore al 10%, stando ai nuovi criteri di Basilea 3, mirando a un ratio oltre l’11% per l’esercizio 2015-2016.

Attenzione anche a Tenaris, che ieri ha perso il 7%, il cui cda si riunisce oggi per approvare i risultati dell’esercizio 2013.

 

Argomenti: Borsa Milano

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.