Piazza Affari verso una partenza debole. Focus sui titoli del comparto energetico

Piazza Affari dovrebbe iniziare la seduta in calo. Occhio al comparto energetico.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Piazza Affari dovrebbe iniziare la seduta in calo. Occhio al comparto energetico.

Piazza Affari e le altre borse europee dovrebbero iniziare la seduta odierna con gli indici sotto la parità, indeboliti dall’annuncio dell’amministrazione Trump del ritiro degli USA dall’accordo sul nucleare con l’Iran e la conseguente reintroduzione delle sanzioni contro Teheran, un passo che significherebbe il ripristino dell’embargo petrolifero, quando la Repubblica Islamica ha negli ultimi due anni e passa aumentato la produzione di 1 milione di barili al giorno, riallacciando le relazioni commerciali con la Cina, in particolare. Questo annuncio potrebbe surriscaldare non poco, almeno nel breve termine, le quotazioni del petrolio, anche se nel concreto resta da vedere cosa accadrà sul piano sanzionatorio, tenuto conto che l’Europa non avrebbe intenzione di seguire Washington su questa strada. Ad ogni modo, i titoli azionari del comparto energetico dovrebbero salire a Milano come altrove, in previsione di un barile più caro nelle prossime settimane.

 

Argomenti: Borsa Milano