Piazza Affari verso una partenza debole. Focus su TIM e Unicredit

Piazza Affari dovrebbe aprire debole stamattina. Occhio alle azioni Unicredit e TIM.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Piazza Affari dovrebbe aprire debole stamattina. Occhio alle azioni Unicredit e TIM.

Probabile apertura debole stamattina per Piazza Affari nel giorno delle ultime consultazioni al Quirinale per formare il nuovo governo. Avanza l’ipotesi di un esecutivo retto da Lega e Movimento 5 Stelle, magari con l’appoggio esterno di Forza Italia.

Tra i titoli da monitorare a Milano vi sarebbe TIM, dopo che l’assemblea degli azionisti ha ribaltato venerdì i rapporti di forza tra i soci, assegnando i due terzi del board a Elliott e mettendo Vivendi in minoranza. Tuttavia, Amos Genish resta amministratore delegato e direttore generale, nonostante sia in quota francese.

E occhio anche a Unicredit. L’ad Jean-Pierre Mustier dovrebbe occuparsi a breve del dossier aggregazioni, con l’obiettivo di fare della banca un istituto leader in Europa. Si parla di alleanze con altri colossi, come Société Générale o la tedesca Commerzbank, che il governo di Berlino vorrebbe ri-privatizzare. Resta anche l’opzione Deutsche Bank.

 

Argomenti: Borsa Milano