Piazza Affari verso un avvio prudente tra fine crisi politica italiana e timori commerciali

Piazza Affari dovrebbe aprire intorno alla parità stamattina: da un lato finisce ufficialmente la crisi politica italiana, dall'altro i timori di una guerra commerciale con gli USA.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Piazza Affari dovrebbe aprire intorno alla parità stamattina: da un lato finisce ufficialmente la crisi politica italiana, dall'altro i timori di una guerra commerciale con gli USA.

Probabile apertura intorno alla parità per Piazza Affari e le altre borse europee. Da un lato, la nascita del governo Conte in Italia allontana lo spauracchio di elezioni anticipate, temute dai mercati per la vittoria in larga misura attesa di Lega e Movimento 5 Stelle. Dall’altro, però, sono scattati i dazi USA voluti dal presidente Donald Trump su alluminio e acciaio per Canada, Messico ed Europa. Bruxelles ha reagito con l’annuncio di misure ritorsive contro l’America. In sostanza, tra USA e UE si potrebbe scatenare adesso una rovinosa guerra commerciale, che certo non farebbe bene all’industria dell’una e dell’altra economia e le ripercussioni sarebbero negative anche sul piano delle quotazioni azionarie.

 

Argomenti: Borsa Milano