Piano Industriale TerniEnergia: via libera a Fast on the smart energy road

Tutti i target previsti dal piano industriale di TerniEnergia. Pay-out ratio costante e fino a un massimo del 50% dell'Utile Netto

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di TerniEnergia riunitosi in data odierna con la presidenza di Stefano Neri, ha approvato il piano industriale 2015-2017 “Fast on the smart energy road” e aggiornato il forecast 2014 del Gruppo. Il piano sarà illustrato oggi a Milano alla comunità finanziaria alle ore 11.30 CET dal Presidente e Amministratore Delegato di TerniEnergia Stefano Neri, dai consiglieri di amministrazione Umberto Paparelli e Sergio Agosta, dall’ Amministratore Delegato di Free Energia Salvatore Pelleriti e dal direttore finanziario Paolo Allegretti.

 

 

Di seguito i principali punti del piano stesso

  • Proposta l’introduzione del voto maggiorato per favorire la crescita per linee esterne
  • Rafforzamento dell’attuazione del programma di acquisto azioni proprie
  • Possibili operazioni di M&A nel settore Gas&Power, anche all’estero, e nel settore delle “smart technologies”
  • Aggiornato il forecast 2014: Ricavi per Euro 100 milioni circa, Utile Netto di Euro 6 milioni circa, PFN ridotta di un terzo a circa Euro 109 milioni, Patrimonio Netto di Euro 70 milioni circa
  • Nel piano previste: nuova struttura organizzativa, completamento della fusione di Lucos in TerniEnergia, diversificazione della generazione dei Ricavi e dell’Ebitda con conseguente riduzione del rischio, integrazione di attività a completamento della catena del valore dell’energia
  • Ricavi nel triennio: oltre Euro 1,2 miliardi (CAGR 2015-17 +48%)
  • Gearing ratio 2017 pari a 1,26x
  • Investimenti 2015-17: Euro 54 milioni circa per attività ad alta marginalità di ESCO e realizzazione impianti ambientali
  • Pay-out ratio costante e fino a un massimo del 50% dell’Utile Netto
Argomenti: