Piano industriale Hera: utile per azioni in crescita. Ecco tutti i target

di , pubblicato il

Hera semestraleIl gruppo Hera ha approvato il piano industriale al 2018. Si tratta di un piano che conferma il percorso di crescita e traguarda al 2018 un margine operativo lordo superiore al miliardo di euro. Il focus è posto su efficienza, gare gas e crescita per linee esterne, ma anche su eccellenza e innovazione.

Nel comunicato stampa diffuso da Hera si fa riferimento alla necessità di proseguire un percorso di crescita pur scontando gli effetti di un contesto tuttora difficile e di una ripresa macroeconomica che ancora tarda a manifestarsi nel nostro Paese.

Il Piano proietta al 2018 un valore della produzione di 5,8 miliardi di euro (rispetto ai 4,7 miliardi del 2013), un margine operativo lordo (MOL) di 1.020 milioni (contro gli 810 milioni nel 2013) e un utile per azione in crescita ad un tasso medio annuo di circa 5%. Il rapporto tra posizione finanziaria netta e MOL, già oggi tra i migliori nel settore, è previsto in discesa a 2,8 volte (era 3,1 nel 2013), a conferma del mantenimento di una crescita sostenibile anche dal punto di vista della solidità finanziaria. L’attenzione al capitale investito e alla redditività consentono di proiettare un ROI (Return on Invested Capital) al 2018 pari al 9,1% (circa +100 punti base rispetto al 2013).

La crescita del MOL di 210 milioni di euro in arco Piano sarà trainata da un’importante crescita organica, dall’atteso successo nelle gare per la distribuzione del gas nei territori di riferimento e da un ulteriore allargamento del perimetro societario, attraverso due ulteriori operazioni di integrazione (M&A) a seguire rispetto a quella con Amga Udine, esecutiva dal 1 luglio 2014.

Per quanto riguarda la crescita organica, si evidenziano iniziative mirate all’efficientamento e al contenimento dei costi per circa 80 milioni (pari a circa il 10% del MOL 2013), di cui 28 milioni relativi alle sinergie che saranno estratte dalle operazioni di integrazione già concluse (AcegasAps, Isontina Reti Gas, Est Reti Elettriche e Amga Udine).

Ciò consentirà di migliorare ulteriormente la già elevata redditività per dipendente, prevista in crescita nel prossimo quinquennio di circa il 13% rispetto ai valori del 2013.

 

Target piano industriale Hera in sintesi

  • Margine operativo lordo al 2018: 1.020 milioni di euro
  • Utile per azione in crescita: +5% medio all’anno
  • Investimenti industriali e finanziari complessivi: 2,1 miliardi di euro
  • Posizione finanziaria netta/Margine operativo lordo al 2018: 2,8x
  • Strategia di Gruppo basata sulla compresenza di crescita organica e crescita per linee esterne (M&A)
  • 4 priorità: crescita, efficienza, eccellenza e innovazione
  • Conferma delle attuali concessioni nelle gare per la distribuzione gas nei territori di riferimento
  • Obiettivo di 2,3 milioni di clienti energy al 2018 (+15%)
  • Target di sostenibilità a livello ambientale, sociale ed economico
Argomenti: