Pharmanutra: nel 2018 margini operativi ed utile netto in forte progresso. Proposto dividendo di 0,5€

Pharmanutra archivia il 2018 con esiti posivi, con Ebitda, Ebit ed utile netto in progresso a doppia cifra.

di , pubblicato il
Pharmanutra archivia il 2018 con esiti posivi, con Ebitda, Ebit ed utile netto in progresso a doppia cifra.

Pharmanutra, società quotata ed operante nella produzione e sviluppo di prodotti nutraceutici e di dispositivi medici, ha contabilizzato un fatturato consolidato pari a 46,67 milioni, aumentato del 23,5% rispetto i 37,79 milioni del precedente esercizio. Una performance su cui ha influito il positivo apporto dei prodotti a marchio Sideral e di un’importante crescita del giro d’affari dei prodotti rivolti al mercato dei topici per le affezioni osteo-articolari a marchio Cetilar, che ha rilevato un progresso del 16% sul mercato domestico.

Inoltre, nel 2018 il gruppo ha ulteriormente consolidato la propria presenza sui mercati internazionali con ricavi impennati del 52% a 12,4 milioni, pari al 26% del fatturato complessivo.

L’Ebitda restated è progredito del 24,5% attestandosi a 11,84 milioni rispetto i 9,51 milioni del 2017, con un margine sui ricavi praticamente stabile al 25,4 per cento. Si ricorda che tale aggregato è stato calcolato al netto dei proventi non ricorrenti, per complessivi 0,82 milioni, riguardanti la contabilizzazione del credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo condotte negli esercizi 2015-2017 da Pharmanutra e Alesco e dei connessi costi di consulenza pari a 0,08 milioni.

Sulla stessa scia anche la performance conseguita dall’Ebit restated, salito da 8,92 milioni a 11,18 milioni (+25,3% a/a).

L’ultima riga di conto economico registra un utile netto aumentato del 41,9% a 8,56 milioni (6,03 milioni nel 2017), mentre su base restated si rileva un progresso del 28,3% a 7,82 milioni (6,1 milioni nel precedente esercizio).

Per quanto riguarda la situazione patrimoniale, la posizione finanziaria netta risulta positiva per un importo pari a 11,4 milioni, in aumento di 2,3 milioni rispetto a fine 2017.

Alla luce delle suddette performance, i vertici della società proporrano ai soci la distribuzione di un dividendo di 0,50 euro per azione (0,33 euro nel 2017), di cui 0,42 euro come dividendo ordinario, in accordo con la payout policy che stabilisce la distribuzione del 50% del risultato consolidato dell’esercizio, e 0,08 euro a titolo straordinario. Lo stacco cedola sarà fatto il prossimo 6 maggio, con record date il 7 maggio e data di pagamento l’8 maggio.

Il presidente di Pharmanutra, Andrea Lancorte, ha così commentato: “Concludiamo un altro anno di significativo sviluppo in cui tutte le nostre linee di prodotto hanno avuto riscontri importanti sia sul mercato, che in ambito scientifico.

La crescita è per noi uno stimolo ulteriore per proseguire nella ricerca e nell’innovazione, come dimostra il lancio di 8 nuovi prodotti e il forte impulso dato dalla linea Cetilar, che sta ottenendo riscontri significativi in un mercato, quello dei lenitivi topici, caratterizzato da una forte domanda”.

Il Vice Presidente, Roberto Lancorte, aggiunge: “Mi piace sottolineare come questi risultati straordinari, che vanno oltre le già positive aspettative del consensus, siano abbinati ad una crescita geografica del gruppo, che è oggi attivo in 49 paesi.  Questo testimonia come non ci accontentiamo di consolidare i risultati ottenuti fino ad oggi, ma ci muoviamo verso le prossime sfide, ovvero raggiungere mercati nuovi, fortemente competitivi e ad altissimo potenziale. Mercati su cui potremmo affermare progressivamente la validità dei nostri prodotti”.

 

 

Argomenti: