Perchè Banca Carige rischia con il bond e l’aumento di capitale

Il prossimo 22 dicembre è prevista l'assemblea degli azionisti di Banca Carige

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il prossimo 22 dicembre è prevista l'assemblea degli azionisti di Banca Carige

Banca Carige oggi è in asta di volatilità per eccesso di scostamento. La quotazione della banca in questo momento è infatti in asta di volatilità con un rialzo del 5%.

La quotata ligure è stata al centro di un report del Sole24Ore secondo cui se l’assemblea dei soci di Banca Carige del prossimo 22 dicembre non dovesse dare il via libera alla delega al consiglio di amministrazione “per l’aumento di capitale da 400 milioni da realizzarsi in primavera” ci sarebbero seri problemi per l’attuazione del piano di rilancio. Il quotidiano di Confindustria afferma, infatti, che in caso di “no”, il rendimento del bond subordinato Tier 2 emesso, la scorsa settimana, per salvare la banca, potrebbe registrare un aumento del rendimento dall’atteso 13%, previsto in condizioni ordinarie, al 16%. Ovviamente questa ipotesi porterebbe il fondo interbancario di tutela dei depositi “a incassare una cedola lorda annua di 51,2 milioni, destinata a compromettere la stessa redditività di Banca Carige. Insomma il futuro d Banca Carige è ancora tutto da scrivere (Banca Carige: Malacalza verso il sì al bond).

Argomenti: Aumento capitale Banca Carige, Banca Carige