Passera salverà Monte dei Paschi? Aumento capitale leggero nel suo piano anti-crisi

di , pubblicato il
Monte dei Paschi in verde a Piazza Affari mentre gli analisti si interrogano sulle possibilità del piano Passera

Monte dei Paschi, quando manca circa un’ora e mezza alla chiusura della seduta, sta segnando una progressione dello 0,7% contro un Ftse Mib praticamente fermo. Il titolo della banca toscana sta traendo supporto dalla decisione del consiglio di amministrazione di dare il via libera all’esame del piano elaborato da Passera per il salvataggio e il rilancio dell’istituto toscano. La proposta Passera, arrivata a Siena nei giorni scorsi, sarò ora esaminata dal team dell’ad Morelli.

Secondo alcune indiscrezioni di stampa apparse su Il Messaggero, il piano prevede l’apertura ad una serie di anchor investor che saranno chiamati a sottoscrivere un aumento di capitale collocabile nella forchetta compresa tra 1,5 e 2 miliardi di euro. Nel complesso l’ammontare dell’aumento capitale Mps scenderebbe da 5 a 2 miliardi di euro. Altro punto centrale del piano Passera sarebbe la conversione in equity di 1,5 miliardi di euro di bond subordinati. Per finire, farebbe parte integrante del piano anche la sospensione per tre anni dello stacco della cedola.

La proposta dell’ex ministro ed ex numero uno di Intesa Sanpaolo e Poste Italiane non scalda comunque gli analisti. Secondo una nota della sim milanese Equita “per il successo del piano alternativo è cruciale l’esistenza di concrete disponibilità di investitori istituzionali a sottoscrivere una parte rilevante (almeno il 50%) dell’aumento di capitale: al momento crediamo che non ci siano però le condizioni di contesto in grado di assicurare questa eventualità“. La possibilità che si vada verso l’approvazione del piano Passera, quindi, è decisamente contenuta.

 

Argomenti: ,