OPA Caltagirone Editore verso fallimento, prezzo azioni a 1,5 euro

Il prezzo delle azioni Caltagirone Editore si è impennato molto al di sopra di quello dell'Offerta Pubblica di Acquisto promossa da Chiara Finanziaria

di , pubblicato il
Il prezzo delle azioni Caltagirone Editore si è impennato molto al di sopra di quello dell'Offerta Pubblica di Acquisto promossa da Chiara Finanziaria

L’Opa su Caltagirone Editore finalizzata al delisting della società editoriale romana sta andando incontro ad un alto rischio di fallimento. Quando mancano appena cinque giorni al termine dell’offerta, il prezzo delle azioni Caltagirone Editore sta sfiorando quota 1,5 euro sul listino, quasi il 50% in più rispetto al prezzo dell’offerta. In pratica la corsa a comprare azioni Caltagirone Editore (+12% solo nella seduta di oggi) sta annullando le possibilità di riuscita dell’operazione.

Il rally del titolo Caltagirone Editore ha avuto inizio lo scorso venerdì in scia ad alcune indiscrezioni di stampa in merito alla possibilità che fondi di investimento siano intenzionati ad assumere una posizione consistente nel capitale del gruppo editoriale romano in modo da contrastare il progetto di delisting a 1 euro per azione promosso da Francesco Gaetano Caltagirone attraverso il veicolo Chiara Finanziaria. I rumors hanno trovato poi conferma nell’aggiornamento delle partecipazioni diffuso da Consob. L’autorità di controllo ha certificato che Amber Capital Uk è arrivato a detenere il 5,515% mentre la quota nelle mani della famiglia Benetton, pari al 2,2% circa, è stata già oggetto di cessione sul mercato.

Argomenti: ,