OPA Abertis: ad Atlantia servono 3 miliardi in più per rilanciare

Segno rosso per Atlantia ma c'è fiducia sulla riuscita dell'operazione su Abertis

di , pubblicato il
Segno rosso per Atlantia ma c'è fiducia sulla riuscita dell'operazione su Abertis

Atlantia sta pensando di mettere sul piatto 3 miliardi di euro in più per riuscire a conquistare la spagnola Abertis sulla quale la società italiana ha in corso della scorsa settimana un’Opa. Ad affermarlo è Affari & Finanza, supplemento de La Repubblica. Secondo il quotidiano, un terzo degli azionisti di Abertis avrebbe già preso le parti di Atlantia, dimostrando una certa fiducia in attesa che il gruppo italiano metta a punto un’offerta migliorativa rispetto a quella lanciata la scorsa settimana dalla spagnola Acs di Florentino Perez nell’ambito di una sorta di contro Opa.

Pur riconoscendo la necessità di un miglioramento in termini di remunerazione, molti azionisti sono convinti che l’offerta di Atlantia sia molto più forte dal punto di vista industriale rispetto a quella di Acs (OPA Abertis: cosa farà Atlantia dopo controfferta di ACS?).

Mettendo le mani su Abertis, Atlantia creerebbe una sorta di autostrada europea che dal Portogallo si snoda in Spagna e Francia fino ad arrivare in Italia. Stando a quanto affermato da Affari & Finanza, se Atlantia dovesse assumere il controllo di Aberits ci sarebbero notevoli sinergie su costi e ricavi. E’ appunto per questo motivo che molti investitori di Abertis guardo con estremo favore all’offerta del gruppo italiano.

Il titolo Atlantia oggi in borsa sta segnando un ribasso dello 0,37%.

Argomenti: ,