Zona Euro: ad agosto perde vigore la crescita dell’economia (Markit)

di , pubblicato il

La ripresa dell’economia del settore privato dell’eurozona ha mostrato ad agosto una perdita di vigore visto che il tasso di espansione ha registrato un forte rallentamento rispetto al recente picco di luglio. L’Indice IHS Markit PMI® della Produzione Composita, è infatti sceso a 51,9 da 54,9 del mese precedente. Ciononostante, rispetto alla precedente stima flash di 51,6, il valore è aumentato ed ha mostrato una moderata espansione dell’attività. Le prestazioni settoriali di agosto hanno mostrato delle divergenze. La produzione manifatturiera è fortemente aumentata e al tasso più rapido da aprile 2018. L’attività terziaria invece, anche se in crescita per il secondo mese consecutivo, ha indicato un rallentamento del tasso di espansione registrando valori solo marginali. Nonostante la crescita generale sia stata poco più debole rispetto ai numeri segnati nel mese di luglio, la Germania ha indicato ad agosto i risultati più positivi, sostenuta dalla forte prestazione del manifatturiero. Anche l’Irlanda e la Francia hanno registrato un incremento dell’attività nonostante il tasso di espansione francese abbia indicato valori molto più lenti di luglio.

(CC – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno