WM Capital, utile e valore della produzione in calo nel semestre

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di WM Capital, società quotata su AIM Italia specializzata nel Business Format Franchising, ed operativa in ambito health tech attraverso la controllata svizzera Wealty Sa, ha approvato in data odierna la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2021, sottoposta a revisione contabile limitata.

Principali risultati WM Capital SpA al 30 giugno 2021

Il Valore della Produzione è pari a Euro 0,44 milioni rispetto a Euro 0,52 milioni al 1H 2020. La società, che ha risentito degli effetti delle chiusure di attività, ha riorganizzato in ambito funzionale il proprio business con riferimento ai settori comunicazione ed health tech, ridisegnando il proprio portfolio prodotti. Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) è negativo per Euro 0,03 milioni (positivo per Euro 0,10 milioni nel 1H 2020), per effetto delle dinamiche che hanno impattato il valore della produzione, con un temporaneo aumento dei costi operativi per esigenze di riorganizzazione ed innovazione.

Il Margine Operativo Netto (EBIT) è negativo per Euro 0,1 milioni (positivo per Euro 0,03 milioni nel 1H 2020), dopo ammortamenti e svalutazioni pari a Euro 0,07 milioni. Il Risultato ante imposte è pari a Euro 0,004 milioni (Euro 0,19 milioni nel 1H 2020). L’Utile netto è pari a Euro 0,001 milioni, in riduzione rispetto a Euro 0,18 milioni nel 1H 2020, dopo imposte pari a Euro 0,003 milioni (Euro 0,007 milioni nel 1H 2020).

La Posizione Finanziaria Netta (indebitamento finanziario) è passiva per Euro 0,013 milioni, in miglioramento rispetto al 31 dicembre 2020 (passiva per Euro 0,101 milioni al 31 dicembre 2020). Al 30 giugno 2020 la posizione finanziaria netta era positiva per Euro 0,035 milioni. Nel corso del primo semestre 2021, come comunicato in data 4 febbraio 2021, è stato deliberato da SACE Simest un finanziamento pari a complessivi Euro 0,3 milioni a fronte del programma presentato per le attività di sviluppo della controllata estera Wealty Sa sul mercato Svizzero.

Fatti di rilievo occorsi nel primo semestre 2021

La Società nel corso del primo semestre 2021 ha provveduto ad una razionalizzazione delle proprie attività dando luogo alla costituzione di Wealty Sa, società svizzera dedicata al mondo health tech e posseduta al 60%, che ha avviato la propria operatività in aprile 2021, implicando un consolidamento delle attività nel secondo semestre.

Wealty SA è stata supportata da attività di comunicazione volte ad intercettare clientela B2B nei luoghi maggiormente deputati all’utilizzo dei prodotti e dei servizi offerti da Wealty e quindi luoghi dedicati ad eventi sportivi e dello spettacolo che stanno ricominciando ad essere affollati a causa delle minori restrizioni imposto dall’autorità governativa.

Tali attività si collocano anche in un momento in cui l’interesse verso il mondo della prevenzione di base sta tornando ai livelli pre-pandemia.

Fatti di rilievo successivi alla chiusura del semestre ed evoluzione prevedibile della gestione

In data 13 luglio 2021, il Consiglio di Amministrazione ha cooptato Ennio Salomone quale nuovo consigliere e nominato il dott. Nicola Valietti Presidente del Consiglio di Amministrazione con la carica di Amministratore delegato, a seguito delle dimissioni del Presidente Fabio Pasquali, il quale si occupa dello sviluppo tecnologico e commerciale della controllata svizzera Wealty SA.

Nel mese di settembre 2021, è stata lanciata su Milano una campagna di maxi-affissioni volta a consolidare il brand AZ Franchising in vista di importanti appuntamenti e fiere internazionali, in ripartenza proprio dall’autunno 2021. Il secondo semestre dell’anno è auspicabilmente caratterizzato da una maggior intensità nelle attività anche in considerazione del calendario dei principali eventi di settore, la cui ripresa darà nuovo impulso sia all’attività di consulenza che di comunicazione storicamente svolte dalla Società, vista anche la profonda riorganizzazione di cui sono state oggetto.

Nel campo health tech, il ritorno a ritmi più normalizzati, sta spingendo i player di settore a riconsiderare il mondo della prevenzione e del benessere, oltre che il monitoraggio della salute in tutti quegli ambiti tralasciati in questi due anni e che ritrovano nella telemedicina un alleato vincente cui affidarsi.

Questo trend si pensa potrà portare, nel secondo semestre, un auspicato effetto sulle attività di commercializzazione svolte dalla controllata svizzera Wealty Sa.

(GD – www.ftaonline.com)

Argomenti: