Webuild pronta ad attaccare ostacoli strategici

di , pubblicato il

Webuild (ex Salini Impregilo) (+1,5%) rimbalza dai 2 euro e resta in vista dei massimi di periodo a 2,20 euro, a ridosso del lato superiore del canale che sale dai minimi dello scorso autunno. Se le quotazioni riuscissero a scardinare questo riferimento si aprirebbero spazi di crescita verso 2,37 circa, top del 2019 ed eventualmente più sopra fino alla soglia critica dei 2,50 euro. Possibile indebolimento del quadro di brevissimo sotto 2,00 euro, per supporti a 1,75, base del canale citato e minimi ripetutamente testati tra aprile e maggio.

(CC – www.ftaonline.com)

Argomenti: