Wall Street chiude in ribasso, il vaccino non cancella i timori per l’impatto sull’economia del Covid-19

di , pubblicato il

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in ribasso a causa dell’andamento dei contagi da coronavirus nel mondo e dalle nuove restrizioni nella città di New York. Il Dow Jones ha perso l’1,08%, l’S&P 500 l’1% e il Nasdaq Composite lo 0,65%.
Vendite sul comparto finanziario e su quello industriale. In generale male i titoli “ciclici”.
Tra gli altri titoli in evidenza Fossil Group +24,46%. Il produttore di orologi ha comunicato il ritorno all’utile per il terzo trimestre, grazie soprattutto al taglio del 26% annuo delle spese operative. Fossil ha registrato profitti netti per 16 milioni, pari a 31 centesimi per azione, contro il rosso di 25,9 milioni, e 51 centesimi del terzo trimestre 2019. Le vendite sono però calate da 539,5 a 435,5 milioni di dollari.
Pinduoduo +20,41%. La piattaforma cinese dell’e-commerce ha registrato nel terzo trimestre un balzo dell’89% del giro d’affari a 14,21 miliardi di yuan. Il dato è anche superiore alle attese degli analisti (12,34 miliardi).
Sul fronte macroeconomico il Dipartimento del Lavoro ha comunicato che nel mese di ottobre l’indice grezzo dei prezzi al consumo è rimasto invariato rispetto a settembre risultando inferiore alle attese (+0,1%) e alla rilevazione precedente (+0,2%). Su base annuale l’indice si è attestato al +1,2%, inferiore alla lettura di settembre (+1,4%) e più basso del consensus (+1,3%). L’indice Core (esclusi energetici ed alimentari) è rimasto invariato rispetto al mese precedente (consensus +0,2%). Su base annuale l’indice e’ salito dell’1,6% risultando inferiore alla rilevazione precedente e alle attese, fissate rispettivamente su un indice positivo dell’1,7% e dell’1,8%.
Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 6 novembre si sono attestate a 709 mila unità, inferiori alle attese (735 mila) e al dato della settimana precedente (757 mila unità).

Il numero totale di persone che richiede l’indennità di disoccupazione (calcolato sui dati al 30 ottobre) si attesta a 6,786 milioni, inferiore a 7,222 milioni della rilevazione precedente (attese 6,900 milioni).

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno