Wall Street apre in ribasso

di , pubblicato il

La Borsa di New York ha aperto l’ultima seduta della settimana in ribasso dopo la pubblicazione dei “robusti” dati sull’occupazione che alimentano i timori per una politica di rialzo dei tassi da parte della Fed più aggressiva. Il Dow Jones cede lo 0,6%, l’S&P 500 lo 0,9% ed il Nasdaq Composite l’1,3%.
Tra i titoli in evidenza iRobot +19%. Amazon ha annunciato un accordo per l’acquisto del produttore di robot domestici. L’operazione ha un valore (debito incluso) di 1,66 miliardi di dollari. Gli azionisti del creatore del Roomba riceveranno 61 dollari per azione in contanti.
Goodyear Tire & Rubber Company +2,7%. Il produttore di pneumatici ha annunciato una trimestrale superiore alle attese. Nel secondo trimestre l’utile per azione adjusted si è attestato a 0,46 dollari su ricavi per 5,2 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,36 dollari su ricavi per 4,98 miliardi.
Expedia Group +3,5%. Il leader nelle prenotazioni turistiche online ha comunicato risultati per il secondo trimestre segnati da perdite nette ridottesi da 301 milioni, pari a 2,02 dollari per azione, a 185 milioni, e 1,17 dollari. Su base rettificata l’eps è salito da 1,13 a 1,96 dollari, contro gli 1,56 dollari del consensus di FactSet. I ricavi sono saliti da 2,11 a 3,18 miliardi, contro i 2,99 miliardi attesi dagli analisti.
Sul fronte macroeconomico i posti di lavoro a luglio hanno registrato (a esclusione del settore agricolo) un progresso di 528.000 unità contro le 398.000 della lettura finale di giugno (384.000 in maggio) e le 258.000 del consensus di Dow Jones Newswires e The Wall Street Journal.
Il tasso di disoccupazione ha registrato a luglio una flessione al 3,5% dal 3,6% registrato nei precedenti quattro mesi (3,8% in febbraio) e contro la lettura invariata al 3,6% del consensus di Dow Jones Newswires e The Wall Street Journal.


Il salario medio orario è salito a luglio dello 0,5% sequenziale, contro lo 0,4% della lettura finale di giugno (0,4% anche in maggio) e il 3% del consensus di Dow Jones Newswires e The Wall Street Journal. Su base annua i salari sono invece aumentati del 5,2% come in giugno (5,3% in maggio), contro il 4,9% atteso.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno