Unieuro: proposto dividendo di 1,35 euro per azione

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di Unieuro S.p.A. (Euronext STAR Milan: UNIR), il leader nella distribuzione di elettronica di consumo ed elettrodomestici in Italia, riunitosi sotto la presidenza di Stefano Meloni, ha esaminato e approvato il bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 28 febbraio 2022.

• Ricavi d’esercizio al nuovo record, oltre quota 2,9 miliardi di Euro (+9,9%)
• Rispettate le previsioni fornite al mercato, con una marginalità normalizzata rispetto ai livelli straordinari del 2020/21:
o EBIT Adjusted -17% a 72,1 milioni di Euro, ma +22,8% rispetto al pre-Covid
o Risultato netto Adjusted -19,5% a 53,9 milioni di Euro, ma +28% rispetto al pre-Covid
• Investimenti per 52,1 milioni di Euro (+64,8%) a beneficio di negozi diretti, infrastruttura informatica e nuova piattaforma e-commerce
• Cassa netta a fine esercizio di 135,7 milioni di Euro (154,8 milioni al 28 febbraio 2021) dopo l’erogazione di dividendi e buyback per complessivi 66,1 milioni
• Proposto dividendo di 1,35 Euro per azione, in crescita del 26% rispetto all’ultima cedola pre-Covid. In cinque anni, distribuiti agli azionisti oltre 154 milioni di Euro tra dividendi e buyback
• Fatturato in ulteriore progresso nei primi due mesi 2022/23, pur in un complesso contesto geopolitico e macroeconomico che rende difficile la previsione per l’intero esercizio

“Al termine del primo anno di validità del nostro piano strategico “Our OmniJourney to 2026″, votato alla definitiva trasformazione omnicanale di Unieuro, siamo orgogliosi di aver rispettato tutti gli impegni presi nei confronti del mercato in termini di crescita del fatturato, redditività, generazione di cassa e investimenti. Vogliamo pertanto condividere questa soddisfazione con le nostre persone, salite negli ultimi dodici mesi a 5800; con i nostri azionisti, a cui proponiamo una cedola da ben 1,35 Euro per azione, ancora una volta generosa e coerente con la politica dei dividendi; e più in generale con l’insieme di stakeholder di Unieuro, per i quali abbiamo predisposto il Piano di Sostenibilità 2022-2026, capace di concretizzare i nostri sforzi verso un futuro migliore per tutti.

Il difficile scenario internazionale e macroeconomico ci impone di guardare al nuovo esercizio con prudenza e realismo, senza affrettare previsioni che nei prossimi mesi potranno nascere più robuste. Nel frattempo, lavoriamo senza sosta nel solco strategico ormai tracciato, per rafforzare la leadership di Unieuro e guadagnare nuove quote di mercato.” Giancarlo Nicosanti Monterastelli, Amministratore Delegato di Unieuro

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: