Unieuro in pressing sugli ostacoli

di , pubblicato il

Unieuro (+0,75%) resta in vista dei massimi del mese a 11,30 circa, in attesa di stemperare i segnali di ipercomprato presenti sui principali oscillatori grafici. La permanenza sopra la media mobile esponenziale a 20 sedute, passante da 10,13 circa, permetterebbe di guardare con fiducia al test del lato superiore del canale che sale dai minimi di marzo a 12,10 euro. Segnali di indebolimento giungerebbero invece al cedimento di area 9,60, con conferme negative sotto 9 circa, base del citato canale.

(CC – www.ftaonline.com)

Argomenti: