TrenDevice presenta la comunicazione di pre-ammissione sul mercato AIM Italia

di , pubblicato il

TrenDevice, uno dei principali player italiani nell’economia circolare, attivo nel settore del ricondizionamento di prodotti hi-tech di fascia alta che si propone come instant buyer effettuando il ritiro gratuito a domicilio da privati e aziende, comunica che in data 9 ottobre 2020 ha presentato a Borsa Italiana S.p.A. la Comunicazione di Pre- Ammissione ai fini dell’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie e dei warrant della Società, sul mercato AIM Italia (“AIM Italia”), organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.

È attualmente previsto che l’missione a quotazione sull’AIM Italia possa avvenire entro la fine del mese di ottobre 2020.

L’offerta prevede l’emissione di nuove azioni TrenDevice e di warrant denominati “Warrant TrenDevice 2020-2023”, mediante un aumento di capitale per un importo massimo complessivo di circa Euro 3 milioni.

Il collocamento è riservato a:

(i) investitori qualificati, così come definiti ed individuati dall’articolo 2, paragrafo 1, lettera e), del regolamento (UE) n. 1129/2017 (“Regolamento Prospetto”), e investitori istituzionali esteri (appartenenti a qualsiasi Stato ad eccezione dell’Australia, del Canada, del Giappone e degli Stati Uniti d’America) e

(ii) investitori c.d. retail, da realizzarsi con modalità che consentano alla Società di beneficiare dell’esenzione dagli obblighi di offerta al pubblico di cui al Regolamento Prospetto e, quindi, senza obbligo di pubblicazione di un prospetto informativo.

L’intervallo di prezzo delle azioni è stato fissato dal consiglio di amministrazione della Società tra un minimo di Euro 0,81 e un massimo di Euro 0,90 per azione, con una conseguente capitalizzazione pre-money della Società compresa tra Euro 8,5 milioni ed Euro 9,4 milioni.

La Società utilizzerà i proventi derivanti dalla quotazione in Borsa per accelerare il percorso di crescita attraverso lo sviluppo interno che prevede il consolidamento delle vendite online, l’apertura di retail store diretti e lo sviluppo di un marketplace C2C.

Nel processo di quotazione, TrenDevice è assistita da EnVent Capital Markets quale Nomad, Global Coordinator e Research Provider dell’operazione, Pedersoli Studio Legale agisce come sole legal & tax advisor, BDO quale società di revisione, PTSCLAS quale consulente per i dati extracontabili, Directa SIM in qualità di collocatore on-line e retail, Ginini Antipode in qualità di financial advisor e Spriano agisce in qualità di Advisor per la Comunicazione.

Gli aspetti notarili dell’operazione sono curati dallo Studio Zabban, Notari, Rampolla & Associati. Riguardo TrenDevice: Fondata nel 2013 da Antonio Capaldo, Presidente e Amministratore Delegato, e da Alessandro Palmisano, Amministratore Delegato, TrenDevice è un player nell’economia circolare nel settore del ricondizionamento di prodotti hi-tech di fascia alta (Smartphone e tablet Apple, Samsung e Huawei, IoT Device) con controllo completo della Value Chain.

Con un fatturato 2019 pari a 7,2 milioni di euro, la Società opera principalmente sul mercato italiano, impiega una ventina di dipendenti e ha sede a Milano e ad Avellino.

TrenDevice conta oltre 350.000 utenti registrati e riceve oltre 1.000 richieste di valutazione usato al giorno da aziende e privati, con una customer satisfaction rate del 92%. www.trendevice.com

(GD – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno