Thyssenkrupp segna miglioramento ma prevede ancora perdite

di , pubblicato il

Nell’esercizio 2019-2020 (chiuso lo scorso 30 settembre) Thyssenkrupp ha registrato un balzo delle perdite da attività ricorrenti a 5,54 miliardi di euro dagli 1,11 miliardi del precedente anno fiscale. I profitti netti si sono però attestati a 9,58 miliardi, considerando business in fase di dismissione (come la divisione Elevator Technology). L’ebit rettificato da attività ricorrenti è stato negativo per 1,63 miliardi, contro i 110 milioni di perdita di un anno prima. Le vendite operative sono calate nei 12 mesi da 34,04 a 28,9 miliardi. Per l’attuale esercizio la conglomerata tedesca si attende un miglioramento del business, con una crescita delle vendite da attività ricorrenti fino a un massimo del 5% annuo. “Nonostante i significativi miglioramenti operativi, Thyssenkrupp prevede una perdita netta di oltre 1 miliardo di euro”, ha comunque ammesso la società. Thyssenkrupp aveva chiuso con un crollo del 3,45% mercoledì a Francoforte, contro il rialzo dello 0,52% del Dax.

(RR – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno