Telecom Italia, Vodafone contro il progetto (attuale) di rete unica

di , pubblicato il

Come da attese Vodafone è scesa in campo contro il modello di rete unica che sta prendendo forma dall’intesa tra Telecom Italia e Open Fiber per la creazione di una società della rete fissa di telecomunicazioni in fibra ottica capace di mettere insieme sinergie necessarie a garantire lo sviluppo di questa infrastruttura fondamentale in Italia. In una presa di posizione specifica su Politico l’amministratore delegato del colosso britannico Vodafone Nick Read ha fatto esplicito riferimento al progetto italiano di rete unica per condannare un clima di ritorno al monopolio sotto l’egida pubblica.

La rete unica secondo Read sarebbe sostanzialmente quella dell’ex monopolista pubblico Telecom Italia (il principale concorrente di Vodafone in Italia) che, se si aggregasse con la Open Fiber di CDP (e attualmente anche di Enel), costringerebbe la stessa Vodafone a comprare dal concorrente l’accesso wholesale alla rete unica in fibra laddove necessario.
Oggi infatti Vodafone accede già alla rete terza di Open Fiber che, essendo soltanto un operatore terzo all’ingresso, non le fa concorrenza diretta sul mercato al dettaglio.

Quello che Read teme è sostanzialmente che l’alleanza per la rete unica Open Fiber-TIM partorisca un operatore non genuinamente wholesale e dunque una rete non indipendente che potrebbe sfavorire l’offerta di Vodafone avvantaggiando quella di Telecom Italia, che, a differenza di Open Fiber, presenta anche una vasta offerta di servizi al dettaglio in diretta concorrenza con quelli di Vodafone.

(GD – www.ftaonline.com)

Argomenti: ,