Tas: tutti gli indicatori economico finanziari in netto miglioramento nel primo semestre

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di TAS S.p.A. (di seguito la “Società” o “TAS”), società leader in Italia nella fornitura di software e servizi per applicazioni bancarie e finanziarie, presente anche in Europa e in America, riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Dario Pardi, ha approvato la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2020.

– Margine Operativo Lordo (EBITDA): in aumento del 13,9% a 4,2 milioni di Euro rispetto a 3,7 milioni di Euro del primo semestre 2019, con un’incidenza sui ricavi totali del 16% (14,6% nel primo semestre 2019)
– Risultato Operativo (EBIT): più che raddoppiato a 1,2 milioni di Euro, rispetto al valore di 0,5 milioni di Euro del corrispondente periodo dell’esercizio precedente
– Ricavi totali: 26,3 milioni di Euro, in crescita rispetto ai 25,2 milioni di Euro del primo semestre 2019 (+4,6%)
– Risultato netto di periodo: utile di 0,5 milioni di Euro in netto miglioramento rispetto ad un valore negativo di 0,2 milioni di Euro del primo semestre 2019
– Posizione Finanziaria netta: positiva per 3,6 milioni di Euro (escludendo l’impatto dell’IFRS 16) in miglioramento di oltre 4 milioni di Euro rispetto a un valore negativo di 0,4 milioni di Euro del 31 dicembre 2019. La liquidità del Gruppo al 30 giugno 2020 si attesta a 16 milioni di Euro, in netto miglioramento rispetto ai 7,3 milioni di Euro al 31 dicembre 2019

Il Presidente Dario Pardi ha così commentato: “Siamo indubbiamente soddisfatti dei risultati ottenuti nel primo semestre 2020 che vedono una crescita di tutti gli indici, in particolare della marginalità, nonostante il periodo sia stato caratterizzato da una pandemia senza precedenti e che ha portato a misure di contenimento in gran parte del mondo, con importanti ricadute sull’economia. Questi per noi sono stati mesi importanti, segnati dalla conclusione della riorganizzazione degli assetti societari di Global Payments Spa e TAS International S.

A., che ha portato ad un’ottimizzazione delle competenze e ad una valorizzazione degli asset per il mercato domestico ed internazionale. Inoltre, abbiamo concluso importanti operazioni che ci consentiranno di crescere ulteriormente in futuro, in particolare a livello internazionale. A giugno abbiamo infatti portato a termine l’acquisizione di Infraxis AG, realtà di riferimento nel settore dei pagamenti digitali, nei mercati svizzero e tedesco, ponendo le basi per consolidare la nostra presenza nel mercato europeo”.

“TAS Group – continua Valentino Bravi, Amministratore Delegato del Gruppo – proseguirà la propria attività sempre basandosi sull’innovazione tecnologica quale fondamento della propria strategia di business, dopo un primo semestre assolutamente soddisfacente. Sebbene le prospettive economiche globali future siano incerte, data la crisi attuale generata dalla pandemia, possiamo guardare ai prossimi mesi con ottimismo, anche grazie alla spinta che i pagamenti digitali stanno avendo, in particolare nel nostro Paese. Continuiamo dunque nell’impegno per portare a termine i progetti di sviluppo software con la determinazione di sempre, focalizzando gli investimenti sull’innovazione e lavorando per confermare la nostra posizione quale azienda di eccellenza italiana riconosciuta all’estero”.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: