S&P 500 in lieve progresso

di , pubblicato il

Modesto rialzo giovedì per l’S&P500, in progresso dello 0,39% a quota 3581,87. Lo scenario grafico resta dunque immutato rispetto alle ultime sedute, con l’indice americano che poco si impegna nel tentativo di dare continuità alla reazione avviata il 30 ottobre da 3234 punti, dopo aver avvicinato i minimi di settembre a quota 3210 circa. Dai record assoluti raggiunti il 9 novembre a 3646 punti, i prezzi hanno avviato una pausa correttiva, contenuta all’interno di un “pennant”, una figura triangolare che spesso interrompe solo momentaneamente il trend precedente. La rottura del lato superiore del pennant a 3619 circa creerebbe le premesse per un confronto con gli ostacoli critici a 3646. Solo oltre questa soglia verrebbe però generato un segnale interessante in grado di rilanciare l’uptrend nel medio termine prospettando un allungo verso i 3900 punti. Nel caso invece di ritorno sotto 3544 le aspettative di rialzo vacillerebbero facendo temere un affondo a quota 3512 minimo del 10 novembre e punto di passaggio della media mobile esponenziale a 20 sedute. Il cedimento di questo supporto potrebbe anticipare cali più ampi verso 3405 (lato alto del gap lasciato aperto il 4 novembre). Target successivi a 3370 punti circa e 3340/3350, media mobile esponenziale a 100 giorni.

(CC )

Argomenti: Nessuno