Sovereign UE, rendimenti del BTP in calo dopo decisioni BCE

di , pubblicato il

Intonazione positiva per i titoli del debito sovrano europeo mentre la presidente della Bce Christine Lagarde discute con i giornalisti le implicazioni delle decisioni odierne di politica monetaria e la view dell’Eurotower. Il rendimento del BTP decennale italiano segna un calo di 3 punti base allo 0,67% e quello del Bund tedesco resta a quota -0,39% con il risultato di uno spread in calo a 105 punti base. Invariato anche lo yield dell’Oat francese (-0,05%) mentre quello del Bono spagnolo cede 3 punti base per tornare allo 0,32 per cento.

Confermati i tassi di interesse e gli acquisti dell’APP e del PEPP la Bce ha ribadito il nuovo obiettivo di un’inflazione “simmetrica” al 2% con la possibilità che transitoriamente questa stazioni al di sopra del target.

Il cambiamento principale è però giunto sul fronte delle indicazioni prospettiche, la forward guidance, che in pratica prevede ora tassi bassi per un periodo più lungo. La Bce ha infatti evidenziato che manterrà i tassi sui livelli attuali (azzerati in pratica) o più bassi finché non vedrà l’inflazione convergere verso il 2% “molto prima dell’orizzonte temporale delle sue previsioni macroeconomiche” (ossia il 2023) e “in maniera durevole per il resto dell’orizzonte di proiezione” finché i progressi dell’inflazione di fondo (core) non siano tali da promettere lo stabilizzarsi dell’inflazione sul 2% nel medio periodo.
La decisione sulla revisione della forward guidance non è stata presa all’unanimità ma a “schiacciante” maggioranza.

(GD – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno