Sotto la lente dell’analisi tecnica

di , pubblicato il

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell’analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L’analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Technogym

Technogym (+5,56%) accelera raggiungendo a 8,53 euro il livello più alto da giugno. Lo slancio delle ultime sedute mette il titolo nelle condizioni di rivedere i top di giugno a 8,74 euro oltre il quale si aprirebbero ulteriori spazi di crescita verso i 10 euro. Il cedimento di area 7,50 comporterebbe invece un indebolimento per supporti a 7,27 circa, linea che sale dai minimi di marzo.
-Target: 10 euro
-Negazione: 7,27 euro
-RSI (14): ipercomprato

Autogrill

Autogrill (+4,94%) rompe gli indugi e sale fino a 4,64 euro, dopo aver consolidato a ridosso di un supporto di brevissimo termine a 4,15 circa. Oltre 5,13 euro verrebbero inviati ulteriori segnali di forza per obiettivi a 6,25 e 7 euro circa. Sotto 4,15 rischio di ripiegamenti fino a 3,83 circa, linea che sale da marzo. -Target: 5,13 euro
-Negazione: 4,15 euro
-RSI (14): neutrale

Marr

Marr (+2,89%) ha inviato a fine agosto un segnale di forza superando la linea che scende dai massimi di giugno, a 12,75 circa, ma dovrà confermarsi al di sopra del top di luglio a quota 13,60 per guardare con maggior ottimismo al futuro: atteso in tal caso il test dei massimi di giugno a 14,50 circa e successivamente del lato superiore del canale che sale da maggio, a 15,50 circa. Sotto 12,75 resterebbe solo area 12,10 a scongiurare cali più estesi.
-Target: 15,50 euro -Negazione: 12,75 euro
-RSI (14): neutrale

Avio

Avio (+6,88%) torna ad allungarsi in direzione dei record del 2018 a 16,36 euro circa dopo averli già messi sotto pressione a metà giugno.

La permanenza dei prezzi al di sopra della linea che sale da marzo, attualmente passante da 14,50 circa, offre un valido supporto per favorire lo slancio necessario per rompere la resistenza citata per obiettivi a 19,15 euro circa. Indicazioni negative invece sotto area 14,50, con conferme sotto 13,92 euro.
-Target: 16,36 euro
-Negazione: 14,50 euro
-RSI (14): neutrale

Mediaset

Mediaset (+5,18%) tenta di opporsi alle vendite dell’ultimo mese e si riaffaccia in area 1,58, media mobile a 20 sedute e linea che scende dai top di aprile. Una vittoria su questi ostacoli aprirebbe spazi per un miglioramento duraturo. Conferme in tal senso oltre 1,694, massimo di agosto, target successivo a 1,84. Sotto 1,45, linea che sale dai minimi di marzo, pericolo di riattivazione del downtrend di fondo.
-Target: 1,70 euro
-Negazione: 1,45 euro
-RSI (14): neutrale

(CC – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , ,