Sell-off del petrolio Wti

di , pubblicato il

Crolla il petrolio Wti, a 36,80 dollari. La violazione della trend line tracciata dai minimi di metà giugno, a 41 dollari circa, ha determinato un brusco ripiegamento dei prezzi e un’impennata della volatilità che ha poi determinato il cedimento anche dei 40 dollari al barile. Il quadro grafico di breve appare dunque compromesso e fortemente orientato al test dei minimi di giugno in area 34,40. In tal caso il movimento laterale/rialzista degli ultimi tre mesi si dimostrerebbe una fase di distribuzione preparatoria a ulteriori cali verso area 30,70. Per allentare le rensioni negative i prezzi dovrebbero recuperare i 40 dollari e tentare di risalire la china verso i 42 dollari. Dopo il forte sell-off di oggi appare difficile tuttavia credere nella rottura degli ostacoli a 43,70 dollari e nella riattivazione del rialzo intrapreso ad aprile.

(CC – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno