Seduta positiva a Milano. FTSE Mib +0,6%

di , pubblicato il

Piazza Affari ha chiuso la seduta odierna in rialzo limando tuttavia i guadagni nella parte finale di scambi. Il FTSE Mib segna +0,6%, il FTSE Italia All-Share +0,61%, il FTSE Italia Mid Cap +0,75%, il FTSE Italia STAR +0,17%.
BTP e spread in miglioramento. Il rendimento del decennale segna 0,90% (chiusura precedente a 0,93%), lo spread sul Bund 107 bp (da 109) (dati MTS).Dopo due ore circa dall’apertura i principali indici azionari americani sono contrastati. Nel pomeriggio l’Institute for Supply Management ha reso noto che nel mese di maggio l’Indice ISM Manifatturiero è salito a 61,2 punti dai 60,7 punti registrati ad aprile. Il dato e’ risultato superiore alle attese degli analisti che avevano stimato un valore pari a 60,9 punti. Il Census Bureau ha reso noto che negli States la spesa per le costruzioni e’ cresciuta dello 0,2% ad aprile dopo essere aumentata dell’1% a marzo (dato rivisto da +0,2%), risultando inferiore alle attese degli economisti fissate su un incremento dello 0,5%. A Milano positivi i titoli del comparto bancario che però hanno perso brillantezza nel finale. Unicredit +0,72%, Intesa Sanpaolo +1,2%, Mediobanca +0,43%, BPer Banca +0,43% e Banco BPM +1,02%.In evidenza Banca Popolare di Sondrio (+2,51%). UnipolSai (+1,79%) ha incrementato la partecipazione nell’istituto valtellinese al 9,01% del capitale. Pop. Sondrio ha comunicato che la trasformazione in Spa sarà completata entro il 31 dicembre 2021.Prosegue il recupero di Atlantia (+0,96%). Ieri si è riunita l’assemblea degli azionisti per decidere sul passaggio di Autostrade per l’Italia dalla holding delle concessioni della famiglia Benetton al consorzio controllato dalla Cassa depositi e prestiti con i fondi Blackstone e Macquarie. L’86,86% degli azionisti di Atlantia che erano presenti in assemblea (70,39% del capitale totale) ha votato a favore della proposta del consorzio guidato da Cdp per la controllata Aspi per 9,3 miliardi di euro (tra i contrari il fondo Lazard).

Petroliferi in rialzo in scia al recupero del prezzo del greggio che nel pomeriggio si è comunque allontanato dai massimi della mattinata. Il Brent si attesta attorno ai 70,1 dollari al barile (+1,1%) mentre il WTI quota 67,6 (+2%). Eni guadagna il 2,37%, Tenaris +2,7% e Saipem +3,98%.Per quanto riguarda i titoli su cui è stata lanciata un’Opa da segnalare il ribasso di Retelit (-0,67%) a 2,945 euro, prezzo comunque ben superiore ai 2,85 euro per azione che Marbles ha proposto per l’acquisto delle azioni non in suo possesso (attualmente detiene il 28,748% del capitale).Ben sopra il prezzo dell’Opa anche Cattolica Assicurazioni (+0,43%) a 7 euro contro i 6,75 euro offerti da Generali.Sul fronte macroeconomico domestico da segnalare che in Italia, secondo i dati dell’Istat, nel mese di aprile 2021 si è registrato un lieve aumento degli occupati e una crescita più consistente dei disoccupati, a fronte di una diminuzione degli inattivi. Il tasso di occupazione è salito al 56,9% (+0,1 punti). Il tasso di disoccupazione al +10,7% (+0,3 punti).Nel primo trimestre del 2021 il prodotto interno lordo (Pil) italiano è aumentato dello 0,1% rispetto al trimestre precedente ed è diminuito dello 0,8% nei confronti del primo trimestre del 2020. Le stime odierne presentano una revisione al rialzo rispetto a quelle diffuse il 30 aprile scorso, quando la variazione congiunturale del Pil era stata del -0,4% e quella tendenziale del -1,4%.Eurostat ha comunicato che nella Zona Euro nel mese di aprile il tasso di disoccupazione si e’ attestato all’8%, inferiore alle attese (+8,1%) e in calo dalla lettura precedente pari a 8,1%.

(AC – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , , , , ,