Seduta graficamente poco rilevante per il future Ftse Mib

di , pubblicato il

Seduta graficamente poco rilevante per il future Ftse Mib: il mercato era in attesa del termine della riunione di politica monetaria della Fed (che ha poi lasciato i tassi invariati, come anticipato dalla maggioranza degli operatori, confermando che rimarranno tali almeno fino al 2023, quando è probabile che l’inflazione possa superare il 2%) e non ha voluto quindi sbilanciari. Il Ftse Mib future ha oscillato tra i 19795 e i 20035 punti, rimanendo quindi all’interno dell’intervallo già percorso martedì dalle quotazioni tra i 19710 e i 20045 punti. La chiusura a 19875 si conferma in ogni caso al di sopra della trend line ribassista che parte dal top del 21 luglio passante a 19860 punti circa, una resistenza contro la quale le quotazioni si stavano scontrando ormai da alcune sedute e che è stata superata al rialzo nella giornata di martedì. Il future dovrà ora salire oltre i 20140/50 punti per confermare l’intonazione positiva, in quel caso diverrebbe possibile il ritorno sui massimi del 12 agosto a 20470 punti. Solo discese al di sotto della media mobile esponenziale a 50 giorni, a 19710 punti circa (primo supporto di breve a 19810), metterebbero in discussione il segnale di forza inviato martedi’ e potrebbero anticipare il test di 19520 circa, area di transito della linea di tendenza rialzista che unisce i minimi del 15 giugno e del 31 luglio. La violazione di 19520 rischierebbe di avere conseguenze anche per il medio termine, il future sta infatti disegnando dal top di giugno un testa spalle ribassista che se completato proietterebbe obiettivi fino ai 18000 punti almeno.

(AM – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno