Seconda settimana negativa per l’S&P 500

di , pubblicato il

L’S&P 500 ha terminato gli scambi venerdì a 3340,97 punti (-0,05%) ma nel corso della settimana ha esteso il ribasso intrapreso dai record del 2 settembre a 3588 punti fino ai primi supporti a 3310/3320 circa, media mobile esponenziale a 50 sedute, con un ribasso cumulativo del 2,51%. Sebbene la tenuta di questo riferimento lasci aperto uno spiraglio per un recupero, la violazione della linea che univa i minimi di maggio a quelli di giugno a 3380 ha inviato l’8 settembre un segnale di deterioramento da non sottovalutare in grado di anticipare cali più marcati verso 3280 circa e più in basso fino ad area 3200/3230, minimi ripetutamente testati nella seconda metà di luglio e riferimento critico nel medio termine. Il ritorno in pianta stabile sopra area 3425 invierebbe invece segnali di distensione permettendo all’indice di raccogliere nuove forze per risalire la china verso i recenti record a quota 3588.

(CC )

Argomenti: Nessuno