'Saras: perdita netta di 69,6 mln nel terzo trimestre - Finanza e Borsa - Investireoggi.it

Saras: perdita netta di 69,6 mln nel terzo trimestre

di , pubblicato il

ll Consiglio di Amministrazione di Saras SpA si è riunito oggi sotto la presidenza del Dott. Massimo Moratti e ha approvato o il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2020 non sottoposto a revisione contabile. Si evidenzia che il Resoconto è redatto su base volontaria, nel rispetto della Direttiva 2013/50/UE, recepita con il D.lgs. 15 febbraio 2016, n.25 che ha abrogato l’obbligo di predisposizione dei Resoconti intermedi di gestione, al fine di garantire continuità con le precedenti informative periodiche trimestrali.

– EBITDA comparable di Gruppo dei primi nove mesi positivo e pari a 10,2 milioni di Euro (234,5 milioni di Euro nei primi nove mesi del 2019), negativo per -61,5 milioni di Euro nel Q3/20 (125,7 milioni di Euro nel terzo trimestre del 2019) a fronte di un mercato della raffinazione particolarmente critico dovuto all’accumulo di prodotti distillati nei mesi precedenti e alle continue tensioni sul mercato del grezzo
– Risultato netto comparable di Gruppo negativo e pari a -111,1 milioni di Euro nei primi nove mesi del 2020 (pari a 53,8 milioni di Euro nello stesso periodo dell’esercizio precedente) e negativo per -69,6 milioni di Euro nel Q3/20 (51,3 milioni di Euro nel Q3/19)
– EBITDA reported di Gruppo negativo per -78,1 milioni di Euro nei primi mesi del 2020 (positivo per 258,3 milioni di Euro nei primi nove mesi del 2019) e positivo per 36,3 milioni di Euro nel Q3/20 (positivo per 120,2 milioni di Euro nel Q3/19), impattati dalla volatilità e dall’andamento delle quotazioni petrolifere nel primo semestre, in parziale ripresa nel terzo trimestre, con un miglioramento apprezzabile nella valorizzazione delle scorte
– Posizione Finanziaria Netta al 30 settembre 2020 ante effetto IFRS 16 negativa e pari a 413 milioni di Euro (rispetto a un PFN negativa e pari a 337 milioni di Euro al 30 giugno 2020 e positiva per 79 milioni di Euro al 31 dicembre 2019), per effetto della penalizzata marginalità del periodo.

Posizione Finanziaria Netta al 30 settembre 2020 post effetto IFRS 16 negativa e pari a -456 milioni di Euro.
– Adottato un piano di contenimento dei costi operativi e degli investimenti per il 2021 volto a ridurre sensibilmente gli impatti negativi del perdurare dello scenario sfavorevole nei prossimi trimestri
– Guidance per il 2020 pari a un premio medio annuo sull’EMC di 2,1 $/bbl, leggermente inferiore alla guidance di 2,5 – 3,0 $/bbl

A margine del Consiglio il Presidente, Dott. Massimo Moratti, ha commentato: “Il terzo trimestre, nonostante il miglioramento dovuto all’aumento graduale dei consumi dopo i mesi più critici della pandemia, è stato segnato da un mercato della raffinazione particolarmente critico dovuto all’accumulo di diesel nei mesi precedenti e le continue tensioni sul mercato del grezzo. Tuttavia, non mancano alcuni segnali incoraggianti quali la ripresa della produzione in Libia ed un lento riequilibrio nel mercato dei distillati medi. Saras in questo contesto senza precedenti per le sfide che presenta, ha messo in atto importanti programmi di riduzione degli investimenti programmati, dei costi operativi e per la prima volta nella storia della Società si è fatto ricorso alla CIGO Covid. Quest’ultima misura è stata particolarmente dolorosa, desidero esprimere il mio profondo senso di gratitudine a tutto il personale del Gruppo e alle forze sindacali che li rappresentano per il grandissimo senso di responsabilità e per l’attaccamento profondo all’ Azienda che hanno mostrato in ogni fase del confronto. Siamo certi che queste misure straordinarie metteranno in sicurezza l’Azienda e la porranno nella condizione di cogliere la ripresa attesa nella prossima primavera/estate nel 2021. Mi fa particolarmente piacere sottolineare che sono parallelamente proseguite le attività afferenti la transizione energetica con gli studi e la presentazione nelle sedi competenti degli articolati piani di Saras”.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: