Retelit: perfezionato il closing dell’acquisizione della società Partners Associates S.p.A.

di , pubblicato il

Retelit S.p.A. (“Retelit”), tra i principali operatori italiani di servizi digitali e infrastrutture, rende noto che in data odierna la società interamente controllata Retelit Digital Services S.p.A. (“Retelit Digital Services”), in esecuzione del contratto firmato in data 22 ottobre 2019, ha perfezionato l’acquisto del 100% del capitale sociale di Partners Associates S.

p.A. (“PA Group”). Il Presidente di Retelit Dario Pardi ha commentato: “Siamo indubbiamente soddisfatti per aver portato a termine questa operazione che proietta Retelit verso il futuro, facendola diventare un Gruppo in grado di giocare un ruolo primario in Italia e non solo, con proposte complete, sia in ambito infrastrutturale sia di servizi digitali e ICT. Voglio ringraziare tutte le persone che hanno contribuito a portare a termine l’acquisizione, dal management agli operativi e sottolineare il clima positivo di collaborazione che si è già stabilito tra i dipendenti di Retelit e PA Group, fondamentale per garantire il successo di questa fusione”. Il Presidente di PA Group Ennio Baracetti ha sottolineato: “Siamo entusiasti di partire con questo progetto, considerando che oggi nasce un soggetto unico nel panorama ICT italiano, in grado di offrire al mercato, soluzioni integrate e tailor made sulle esigenze delle aziende italiane e soprattutto completamente realizzate su piattaforme gestite dal Gruppo. In questi mesi, dalla firma dell’accordo vincolante ad oggi, abbiamo già iniziato ad impostare i primi passi verso l’integrazione, con incontri tra i rappresentanti di tutte le divisioni aziendali e da subito si è notata una piena sintonia tra i gruppi di lavoro e grande attesa per poter mettere in pratica questa collaborazione”.

TERMINI DELL’OPERAZIONE IN SINTESI – RIEPILOGO E AGGIORNAMENTO
Facendo seguito a quanto comunicato in data 22 ottobre 2019, Retelit, attraverso la società interamente controllata Retelit Digital Services, ha acquisito il 100% delle azioni detenute dai precedenti azionisti di PA Group, tra cui vi erano Ennio Baracetti (fondatore con una quota del 46%), RiverRock IHCF e FVS (27% complessivi) e Roberto Cella (14%). Si rammenta che il prezzo offerto per il 100% di PA Group è stato pari a circa € 60 milioni derivanti da una valutazione di € 74 milioni, pari all’Enterprise Value di PA Group, a cui si aggiungono earn-out pari a massimi € 13 milioni diluiti in tre anni, legati al raggiungimento di obiettivi di sovraperformance per gli esercizi 2019, 2020 e 2021.

Sempre facendo seguito a quanto comunicato in data 22 ottobre 2019, relativamente al pagamento di una parte del prezzo (fino a € 14 milioni) mediante azioni Retelit (fino a € 6 milioni) nonché – per la rimanente parte – mediante versamento in denaro destinato all’acquisto di azioni Retelit da parte dei venditori, si rende noto che ai venditori sono state infine complessivamente attribuite nr. 3.584.970 azioni ordinarie Retelit ad un valore unitario per azione pari a € 1,6737 (corrispondente al valore medio di carico di tali azioni nelle scritture contabili di Retelit Digital Services), per un valore complessivo di € 6 milioni. La rimanente parte di corrispettivo in denaro destinato all’acquisto di azioni Retelit da parte dei venditori (tranne RiverRock IHCF e FVS) è dunque pari a € 8 milioni. Si rammenta inoltre che le azioni Retelit così ricevute e acquistate non potranno essere trasferite per un periodo di 18 mesi dalla data del closing.

FINALITÀ DELL’OPERAZIONE IN SINTESI – RIEPILOGO
Questa operazione, come già comunicato in data 22 ottobre 2019, porta alla creazione di un primario operatore di servizi integrati ICT italiano, ben diversificato tra infrastruttura e servizi a valore aggiunto (circa 53% infrastruttura e 47% di servizi), potendo contare sull’offerta e sulle competenze di due realtà perfettamente complementari. L’unicità del nuovo soggetto risiede nel poter coprire nativamente, cioè su proprie piattaforme, tutta la catena del valore dei servizi ICT. Le soluzioni che la nuova realtà potrà offrire saranno trasversali per più settori come nel caso di offerte, tra le altre, di Cyber Security, Multicloud, Big Data, Intelligenza Artificiale, CRM, ERP, System Integration, Data Center, ma anche verticali per singoli mercati, dall’Healthcare, all’Automotive, al Retail, al Finance, ai servizi per la Pubblica Amministrazione. Il Gruppo Retelit in particolare, con questa operazione, può migliorare sia i volumisia la marginalità, potendo avvantaggiarsi, tra le altre cose, di una gamma aumentata di soluzioni e servizi per le aziende e al miglioramento della capillarità della propria infrastruttura, con una maggiore presenza nell’area Nord Est, grazie al contributo di Inasset, un Data Center di proprietà di PA Group, ubicato a Udine.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti:

I commenti sono chiusi.