Rai Way: utile netto a 50,8 mln (+2,3%) nei primi 9 mesi 2020

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di Rai Way S.p.A. (Rai Way), riunitosi oggi sotto la presidenza di Giuseppe Pasciucco, ha esaminato e approvato all’unanimità il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2020.

• Principali risultati economici al 30 settembre 2020 (vs. 30 settembre 2019):
– Ricavi core a € 168,0m (+1,4%);
– Adjusted EBITDA a € 104,5m (+3,9%);
– Utile operativo (EBIT) a € 70,7 m (+0,4%);
– Utile netto a € 50,8m (+2,3%);
• Investimenti pari a € 34,2m
• Indebitamento finanziario netto per € 41,3 m (rispetto a € 9,5m al 31 dicembre 2019)

Aldo Mancino, Amministratore Delegato di Rai Way ha dichiarato: “Il terzo trimestre è stato caratterizzato da un’accelerazione delle attività di sviluppo e dei ricavi, con un incremento dell’EBITDA pur in presenza di un trend di progressiva normalizzazione dei costi dopo la consistente riduzione nella prima metà dell’anno legata all’emergenza dovuta al COVID-19. Sul piano operativo, prosegue l’impegno della Società sul progetto di refarming. A livello nazionale l’estensione della rete digitale terrestre ha consentito ad oggi di ampliare ulteriormente la copertura dei canali tematici e delle trasmissioni in HD della RAI. A livello regionale, a seguito delle relative gare indette dal Ministero dello Sviluppo Economico, Rai Way è risultata assegnataria di diritti d’uso di frequenze in Lombardia e Piemonte, in aree quindi caratterizzate da un’ampia offerta televisiva locale. La solidità del nostro modello di business, già dimostrata nella prima fase dell’emergenza sanitaria, ci permette di confermare gli obiettivi per il 2020 e l’impegno nell’implementazione del nostro Piano Industriale.”

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: