Prosegue il recupero a Piazza Affari. FTSE MIB +0,7%

di , pubblicato il

Piazza Affari archivia in territorio positivo l’ultima seduta prima del Natale. Il FTSE MIB segna +0,7%, il FTSE Italia All-Share +0,62%, il FTSE Italia Mid Cap -0,06%, il FTSE Italia STAR -0,03%.
BTP e spread in peggioramento. Il rendimento del decennale segna 1,05% (chiusura precedente a 1,00%), lo spread sul Bund 133 bp (da 132) (dati MTS).
Indici azionari americani in rialzo dopo due ore circa di scambi. Oggi gli esperti dell’Universita’ del Michigan e di Reuters hanno pubblicato la lettura finale dell’indice sulla fiducia dei consumatori statunitensi. Nel mese di novembre l’indice si è attestato a 70,6 punti, risultando superiore al consensus, pari a 70,4 punti e superiore alla lettura precedente, pari a 67,4 punti. L’indice sulle aspettative future è salito a 68,3 punti da 63,5 punti precedenti (consensus 67,8 punti).
Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti (congiuntamente al Census Bureau) ha invece reso noto che a novembre le vendite di nuove abitazioni sono cresciute del 12,4% rispetto al mese precedente, attestandosi a 744 mila unità, in crescita rispetto alle 662 mila unità della rilevazione precedente (rivista da 745 mila unità). Le attese erano fissate a 770 mila unità.
A Milano in evidenza CNH Industrial, +3,45%, che guadagna ulteriore terreno e si avvicina al massimo storico del 18 novembre a 17,03 euro. La scissione di Iveco diverrà effettiva il 1° gennaio 2022, mentre il primo giorno di negoziazione delle azioni di Iveco Group all’Euronext Milan sarà il 3 gennaio 2022.
In verde Atlantia +0,82%. Ieri il CIPESS (Comitato interministeriale per la Programmazione Economica e lo Sviluppo Sostenibile, ex CIPE) ha dato parere favorevole all’aggiornamento della Convenzione Unica tra Autostrade per l’Italia e Ministero delle infrastrutture (risalente al 2007) e al relativo Piano Economico Finanziario (PEF) 2020-2024. Si tratta di un passaggio fondamentale per sbloccare l’iter presso la Corte dei Conti e quindi arrivare al closing definitivo del passaggio di Autostrade al consorzio formato da CDP, Blackstone e Macquarie.


Petroliferi in lieve rialzo, il greggio staziona sui massimi dalla prima metà di dicembre dopo il rally di ieri pomeriggio. Eni +0,54%, Tenaris +0,18%, Saipem +0,22%. Contrastati i titoli del comparto bancario con Unicredit in rialzo dello 0,51%, Intesa Sanpaolo +0,92%, Mediobanca -0,32%, BPer Banca -0,87%.
Diasorin -0,12% perde terreno probabilmente penalizzata dalla notizia dell’ok dell’autorità americana sui medicinali FDA all’uso della pillola antivirale Paxlovid sviluppata da Pfizer per curare il Covid-19 e prevenire le ospedalizzazioni. Secondo i test eseguiti dal colosso farmaceutico l’efficacia del farmaco è di quasi il 90% nel prevenire ospedalizzazioni e decessi dei pazienti ad alto rischio. Le ultime prove effettuate in laboratorio confermano l’efficacia anche nei confronti della variante Omicron. La notizia è negativa per Diasorin in quanto il gruppo è attivo anche nella produzione di tamponi: l’arrivo dei farmaci riduce la domanda potenziale di test.
Fari puntati su The Italian Sea Group +7,6% che ieri, poco prima della chiusura del mercato, ha comunicato di essersi aggiudicato l’Asta indetta dal Tribunale di Lucca per il fallimento Perini Navi SpA (maxi yacht a vela), a un prezzo complessivo di 80 milioni di euro. Bruciata quindi la concorrenza di Sanlorenzo -1,22%, l’altro gruppo interessato a Perini.
Trevi Finanziaria Industriale -3,25% in rosso. Ieri il gruppo ha proposto “alle banche finanziatrici del Gruppo Trevifin le linee guida di una possibile nuova manovra finanziaria che prevedono, tra l’altro, (i) un rafforzamento patrimoniale da realizzare mediante un aumento di capitale per cassa da Euro 20 milioni e una conversione in capitale di Euro 60 milioni di credito bancario, (ii) il riscadenzamento del rimborso delle linee di credito a medio-lungo termine fino al 2026, con connessa modifica dei relativi parametri finanziari, e (iii) l’estensione al 2026 della scadenza del prestito obbligazionario 2021-2024”.

(AC – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , , , , ,