Prima Assicurazioni: accordo strategico con iptiQ (Swiss RE)

di , pubblicato il

Prima Assicurazioni, la tech company specializzata in polizze auto, moto e furgoni, annuncia un importante accordo strategico con iptiQ, piattaforma digitale e provider di assicurazioni white-label del Gruppo Swiss Re.

Per effetto dell’accordo, Prima Assicurazioni arricchisce la propria piattaforma con i prodotti iptiQ, permettendo al nuovo partner estero di sviluppare ulteriormente la propria presenza nel mercato italiano con una società in continua e rapida crescita sia sul canale diretto, sia con la sua rete di agenti e broker.
Da parte sua Prima Assicurazioni si garantisce un nuovo alleato internazionale innovativo e solido differenziando la propria offerta e rafforzando il posizionamento distintivo conquistato in pochi anni sul mercato assicurativo con l’efficace approccio ‘data driven’.

iptiQ è una piattaforma digitale e un fornitore di assicurazioni white-label “B2B2C” di proprietà del Gruppo Swiss Re che sta trasformando l’esperienza di acquisto delle polizze assicurative attraverso una tecnologia digitale avanzata per renderla più innovativa e accessibile. Attiva in 10 paesi distribuiti su 3 continenti, iptiQ offre soluzioni assicurative digitali su misura.

Prima Assicurazioni, che opera come agenzia assicurativa specializzata in polizze auto, moto e furgoni, è operativa dal 2015 ed è la tech company a più rapida crescita sul mercato italiano, con oltre 800 mila clienti attivi alla fine di luglio 2020, raddoppiati rispetto ai circa 400 mila clienti di un anno prima.

Per gli importanti risultati ottenuti, Prima Assicurazioni è stata recentemente inserita dalla società di consulenza Deloitte all’8° posto – unica italiana nella top 10 – nella prestigiosa classifica Technology Fast 500 Emea 2019, che registra le 500 società con il più alto tasso di crescita dei ricavi negli ultimi 4 anni in ben 22 Paesi.

“Siamo entusiasti di avviare questa partnership strategica con Prima Assicurazioni e lanciare di conseguenza i nostri prodotti P&C sul mercato italiano”, commenta Sascha Türck, Head Business Development and Distribution iptiQ EMEA P&C.

“Prima Assicurazioni e iptiQ – continua Türck – condividono un DNA e una visione molto simili sulla crescente importanza della tecnologia e del digitale nel settore assicurativo. Siamo convinti che questo ci darà la possibilità di esplorare ulteriori opportunità insieme”.

“Lavorando fianco a fianco con i colleghi iptiQ negli ultimi mesi abbiamo avuto conferma di quanto le due società condividano una mentalità innovativa e un approccio tech oltre a talento, passione ed energia”, commenta Massimo Bambini, Chief Underwriting Officer di Prima Assicurazioni, che ha seguito il progetto per la tech company milanese.

“L’accordo – aggiunge Bambini – ha tutti i presupposti per avere successo nel lungo periodo e creare valore per tutti gli stakeholder. Siamo certi che la collaborazione potrà aprire nel tempo interessanti opportunità, coerentemente con la nostra strategia di sviluppo”.

Prima Assicurazioni
Prima Assicurazioni è la tech company, nata nell’estate del 2014, che opera come agenzia assicurativa specializzata in polizze auto, moto e furgoni, distribuite sia online sia tramite una rete di broker e agenti. Iscritta al Registro degli Intermediari assicurativi in classe A, distribuisce in Italia le polizze di primarie Compagnie assicurative internazionali. Elemento distintivo della società è la sua natura tech e data-driven, un approccio altamente analitico che permette la semplificazione di tutta la parte operations, a vantaggio del cliente finale in termini di esperienza e di abbattimento dei costi. Tra le scale up protagoniste in Italia, a ottobre 2018 Prima Assicurazioni ha chiuso un imponente round di finanziamento (il più alto mai visto nel venture capital in Italia) da 100 milioni di euro sottoscritto da Goldman Sachs e da Blackstone Group, che si affiancano come azionisti ai soci fondatori, che mantengono la maggioranza, Alberto Genovese e Teodoro D’Ambrosio, e al management.

(GD – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno