Piteco: sottoscritto accordo per l’acquisizione del 70% del capitale di RAD Informatica Srl

di , pubblicato il

Piteco Spa (PITE:IM), società quotata sul mercato MTA e player di riferimento nel settore del software finanziario, annuncia quest’oggi di aver stipulato un contratto di compravendita di quote relativo all’acquisizione di una partecipazione pari al 70% del capitale sociale di RAD Informatica S.r.l. (“RAD”) da parte di RAD Informatica S.p.A. (“RAD Holding”) e Corrado Costa S.r.l. (“CC”) (l'”Acquisizione”), per un importo complessivo di Euro 35 milioni (il “Prezzo di Acquisto”). RAD nasce da uno spin-off di RAD Holding (azienda leader del mercato dei produttori di software per la gestione del processo di recupero del credito) e svolge attività di produzione, fornitura e commercializzazione di software per la gestione di tutto il processo di gestione crediti non performing e di recupero del credito bancario e finanziario. L’Acquisizione rappresenta, in un’ottica strategica, industriale e gestionale, un’importante opportunità di crescita e di sviluppo del business del Gruppo Piteco. L’Acquisizione è infatti volta a consolidare il ruolo del Gruppo Piteco quale leader a livello nazionale e internazionale nel settore del software finanziario, con un posizionamento competitivo distintivo nel settore e con significative prospettive di crescita e di creazione di valore. Si conferma il progetto di crescita per linee esterne di Piteco, che prevede la realizzazione di operazioni di aggregazione con primari produttori di software. Nel corso dell’ultimo esercizio chiuso al 30 giugno 2020, il ramo d’azienda relativo alla produzione, fornitura e commercializzazione di software di RAD Holding ha registrato ricavi pro-forma pari ad Euro 10,3 milioni e un EBITDA pro-forma pari ad Euro 5,9 milioni. L’Acquisizione è stata strutturata come acquisizione da parte di Piteco Spa di una partecipazione pari al 70% del capitale sociale di RAD in 2 (due) tranche pari rispettivamente all’8% (otto per cento), perfezionata in data odierna, (“Prima Partecipazione”) e al 62% (sessantadue per cento) che verrà perfezionata subordinatamente al verificarsi di talune condizioni contrattualmente stabilite (“Seconda Partecipazione”).

A seguito dell’Acquisizione, RAD Holding e CC rimarranno titolari di una quota rappresentativa, rispettivamente, del 10% e 20% del capitale sociale di RAD. Piteco Spa finanzierà la provvista per l’Acquisizione tramite (i) l’accensione di un finanziamento con un Istituto bancario di primaria importanza (il “Finanziamento”); e (ii) un’operazione di aumento di capitale sociale, per un massimo di Euro 8 milioni, i cui termini verranno determinati in seguito al consiglio di amministrazione di Piteco Spa che sarà convocato prossimamente e che saranno resi pubblici nei termini di legge. Piteco Spa ha già ricevuto la disponibilità preliminare dei soci esistenti Marco Podini, Maria Luisa Podini, Riccardo Veneziani, Paolo Virenti, Andrea Guillermaz e Dedagroup S.p.A. a partecipare alla sottoscrizione del suddetto aumento di capitale. In data odierna, Piteco Spa ha acquistato da RAD Holding la Prima Partecipazione con la contestuale corresponsione di un prezzo pari ad Euro 4 milioni. La Seconda Partecipazione sarà invece trasferita a Piteco Spa indicativamente entro fine novembre 2020 (al secondo closing), subordinatamente all’avveramento delle condizioni sospensive contrattualmente previste, tra cui l’erogazione del Finanziamento. Ai sensi degli accordi contrattuali, una porzione di prezzo pari ad Euro 8 milioni verrà corrisposta in via differita, al completamento del suddetto aumento di capitale sociale di Piteco Spa. Il Prezzo di Acquisto è soggetto agli usuali meccanismi di aggiustamento in linea con la prassi per operazioni simili. Il contratto di compravendita di quote include dichiarazioni e garanzie dei Venditori e connessi diritti di indennizzo in linea con la prassi per operazioni simili. Inoltre, la documentazione contrattuale dell’Operazione prevede la stipula di accordi parasociali riguardanti la governance di RAD, in un’ottica di continuità operativa, la sottoscrizione di un accordo di amministrazione con l’Ing. Corrado Costa che possiede una significativa conoscenza del business di RAD, avendo rivestito la carica di amministratore delegato della stessa fin dalla sua costituzione e, antecedentemente allo spin-off del ramo d’azienda, la carica di amministratore delegato della conferente RAD Holding.
Nel contesto degli accordi parasociali, è prevista un’opzione call e put per il restante 30% del capitale sociale detenuto dai Venditori da esercitarsi in diverse finestre temporali successive alla approvazione dei bilanci di RAD per gli esercizi 2023, 2024 e 2025 o al ricorrere di eventi disciplinati nel contratto di opzione. Per la sola partecipazione detenuta da RAD Holding, inoltre, è prevista una finestra aggiuntiva tra il 23 marzo 2021 e il 31 marzo 2021. Per l’Acquisizione, Piteco Spa si è avvalsa della consulenza di PricewaterhouseCoopers Advisory S.p.A., in qualità di advisor finanziario, dello studio legale Shearman & Sterling LLP, in qualità di advisor legale, dello Studio Spalla e Associati come advisor fiscale e dello studio legale Toffoletto De Luca Tamajo per le tematiche giuslavoristiche. I Venditori si sono avvalsi della consulenza dello Studio Artina in qualità di advisor finanziario e fiscale, di Klecha & Co. in qualità di advisor finanziario, e di Pedersoli Studio Legale in qualità di advisor legale.

(RV – www.ftaonline.com)

Argomenti: Nessuno