Pirelli: terzo trimestre in miglioramento, utile +6,6% a 83,9 milioni

di , pubblicato il

Il Consiglio di Amministrazione di Pirelli & C. Spa ha approvato i risultati al 30 settembre 2020.

Terzo trimestre 2020
– Ricavi: 1.277,4 milioni di euro, con una variazione organica pari a -1,5% rispetto al 3Q 2019 (- 7,5% includendo l’effetto cambi) grazie alla ripresa della domanda High Value e al price/mix (+2,3%)
– Ebit Adjusted: 213,7 milioni di euro (244,5 nel 3Q 2019), margine Ebit Adjusted al 16,7% (17,7% nel 3Q 2019) grazie al contributo delle leve interne
– Risultato netto totale: +83,9 milioni di euro (+6,6% rispetto a +78,7 milioni nel 3Q 2019)
– Flusso di cassa positivo per 12,2 milioni di euro (+11,6 milioni nel 3Q 2019)

Primi nove mesi 2020
– Ricavi: 3.093,8 milioni di euro, con una variazione organica pari a -19,3% (-23,4% includendo l’effetto cambi) per il calo della domanda in particolare nel secondo trimestre e per la volatilità dei cambi
– Ebit adjusted: 280,4 milioni di euro grazie al contributo delle efficienze e delle azioni di contenimento costi che hanno limitato l’impatto del calo della domanda e dello slowdown (685,0 milioni di euro l’Ebit adjusted al 30 settembre 2019)
– Risultato netto: -17,8 milioni di euro (+385,7 milioni di euro al 30 settembre 2019)
– Flusso di cassa netto: -745,3 milioni di euro (-805,8 milioni di euro al 30 settembre 2019, -628,9 milioni al netto dei dividendi distribuiti nel 2019)
– Posizione Finanziaria Netta: -4.252,5 milioni di euro, sostanzialmente invariata rispetto a – 4.264,7 al 30 giugno 2020
– Margine di Liquidità: 1.849,8 milioni di euro al 30 settembre 2020, scadenze sui debiti finanziari garantite fino alla fine del primo semestre del 2023
***
TARGET 2020
– Outlook di mercato 2020 migliora grazie a Primo Equipaggiamento in Apac e Nord America, ma visione cauta su Europa per recenti misure anti-Covid a seguito del riacuirsi della pandemia
– Volumi attesi a circa -17% / -18% (circa -18%/-20% la precedente indicazione)
– Ricavi attesi a circa 4,18/4,23 miliardi di euro (circa 4,15/4,25 miliardi la precedente indicazione)
– Margine Ebit adjusted atteso fra circa 11,5% e 12% (fra circa 12% e 13% la precedente indicazione) per impatto cambi, materie prime e incremento di altri costi in parte non monetari
– Confermata generazione di cassa fra circa 190-220 milioni di euro
– Confermata posizione finanziaria netta a circa -3,3 miliardi di euro
– Confermati i piani di efficienze e riduzione costi

(RV – www.

ftaonline.com)

Argomenti: