Piazza Affari sopra la parità. Bene Telecom e IFIS. FTSE MIB +0,1%

di , pubblicato il

Piazza Affari sopra la parità. Bene Telecom e IFIS. FTSE MIB +0,1%.

Il FTSE MIB segna +0,1%, il FTSE Italia All-Share +0,1%, il FTSE Italia Mid Cap +0,2%, il FTSE Italia STAR -0,2%.

BTP e spread stabili. Il rendimento del decennale segna 1,40% (chiusura precedente a 1,40%), lo spread sul Bund 141 bp (da 141) (dati MTS).

Euro in lieve recupero contro dollaro. EUR/USD al momento quota 1,1360 circa.

Mercati azionari europei sotto la parità: EURO STOXX 50 -0,1%, FTSE 100 -0,1%, DAX -0,0%, CAC 40 -0,3%, IBEX 35 +0,0%.

Future sugli indici azionari americani positivi: S&P 500 +0,2%; NASDAQ 100 +0,3%; Dow Jones Industrial +0,3%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,97%; NASDAQ Composite -1,15%; Dow Jones Industrial -0,96%.

Mercato azionario giapponese in recupero: chiusura a +1,11% per l’indice Nikkei 225. Borse cinesi in accelerazione: l’indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha terminato a +0,90%, l’Hang Seng di Hong Kong a +3,42%.

Segno positivo per Telecom Italia, +1,6% a 0,4166 euro. Oggi Libero riferisce che KKR attende l’elezione del Presidente della Repubblica per poi formalizzare l’OPA a 0,5050 euro preannunciata a novembre. L’offerta potrebbe quindi arrivare nella prima metà di febbraio. KKR potrebbe contare sul supporto finanziario di Unicredit e Intesa Sanpaolo.

Poco mossa Poste Italiane -0,0%. MF scrive che il gruppo guidato da Matteo Del Fante sta valutando l’ipotesi di acquisizione di Lottomatica Italia Servizi (processing per conto terzi e servizi di pagamento e moneta elettronica). L’operazione favorirebbe la rete distributiva di PostePay in risposta alla recente acquisizione di Mooney da parte di Enel. Il quotidiano segnala anche che, dopo l’integrazione di Lottomatica Italia Servizi (il cui prezzo è stimato in 600 milioni di euro), la stessa PostePay potrebbe essere valorizzata.

In verde Atlantia +0,4%. Oggi è in programma il cda per l’approvazione dei risultati preliminari 2021.

Tenaris, +0,4% a 10,7650 euro, in buona forma: Jefferies incrementa il target a 11,50 euro.

Debole Unicredit -0,3% che secondo Bloomberg sta per cedere la tedesca Wealthcap (investimenti nel settore immobiliare) per 150 milioni di euro. Inoltre la banca guidata da Andrea Orcel sta trattando la vendita delle attività di leasing.

Banca IFIS, +1,9%
a 18,10 euro, positiva in vista del nuovo piano industriale: la presentazione è in programma il 10 febbraio. Ieri Equita ha incrementato il target a 20,00 euro.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 11:00 inflazione eurozona, alle 13:30 verbali BCE.
Negli USA alle 14:30 nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione e indice Philadelphia Fed (manifatturiero), alle 16:00 vendite abitazioni esistenti, alle 17:00 variazione settimanale scorte petrolio (EIA).

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , ,