'Piazza Affari positiva nella prima seduta settimanale. FTSE MIB +1,17% - Finanza e Borsa - Investireoggi.it

Piazza Affari positiva nella prima seduta settimanale. FTSE MIB +1,17%

di , pubblicato il

Il FTSE MIB segna +1,17%, il FTSE Italia All-Share +1,18%, il FTSE Italia Mid Cap +1,58%, il FTSE Italia STAR +1,62%. Bene i BTP, spread stabile. Il rendimento del decennale segna 0,62% (chiusura precedente a 0,65%), lo spread sul Bund 112 bp (da 112) (dati MTS).
Circa due ore dopo l’apertura di Wall Street i principali indici americani sono ampiamente positivi. L’Institute for Supply Management ha reso noto che nel mese di gennaio l’Indice ISM Manifatturiero statunitense è sceso a 58,7 punti dai 60,5 punti registrati a dicembre. Il dato e’ risultato inferiore alle attese degli analisti che avevano stimato un valore pari a 60 punti. Il Census Bureau ha invece comunicato che la spesa per le costruzioni e’ cresciuta del’1% a dicembre dopo essere aumentata dell’1,1% a novembre (dato rivisto da +0,9%), risultando superiore alle attese degli economisti fissate su un aumento dello 0,9%.
Markit ha reso noto che nel mese di gennaio l’Indice IHS PMI Manifatturiero e’ salito a 59,2 punti da 59,1 della stima flash e da 57,1 punti di dicembre, indicando un solido incremento delle condizioni operative, sui livelli massimi da maggio 2007. Le attese erano fissate su un indice a 59,1 punti.
A Milano vola Atlantia +8,78% che tocca i massimi da inizio anno in scia alle indiscrezioni di stampa secondo cui la Commissione Europea ha chiesto spiegazioni all’Italia riguardo al decreto Milleproroghe (poi convertito in legge). Il governo avrebbe 10 settimane per rispondere e, se le controconsiderazioni non dovessero essere considerate soddisfacenti, Bruxelles potrebbe anche mettere in discussione il decreto. Ricordiamo che in quel provvedimento furono gettate le basi per mettere pressione sulla controllata Autostrade per l’Italia, pressioni che sono poi sfociate nella trattativa per l’assunzione del controllo della concessionaria da parte del consorzio capitanato da CDP.


Acquisti sul risparmio gestito in scia a quanto riferito dal Sole 24 Ore. Anima Holding +2,92% sembra interessata all’ipotesi di aggregazione per accrescere le proprie dimensioni. Il quotidiano segnala la possibilità di un’operazione con Arca Sgr. Questo scenario contribuisce a sostenere anche gli altri titoli del settore: Azimut +3,43%, Banca Generali +1,87%, Banca Mediolanum +2,52%, Finecobank +1,83%, Poste Italiane +2,7%.
Bene Unicredit, +1,47. UBS ha migliorato la raccomandazione sul titolo da neutral a buy e incrementato il target da 8,80 a 10,00 euro.
Molto bene i cementieri con Buzzi Unicem +2,04% al netto dello stacco del dividendo straordinario da 0,75 euro per azione assegnato contestualmente alla conversione delle risparmio in ordinarie. Acquisti anche su Cementir, +2,65%: Banca Akros conferma la raccomandazione buy e il target a 8,20 euro. Giovedì prossimo 4 febbraio il cda esaminerà i dati preconsuntivi consolidati del 4° trimestre e dell’esercizio 2020, approverà il budget 2021 e l’aggiornamento del piano industriale al 2023.
Prevalgono i segni positivi nel lusso con le buone performance di Ferrari +2,4%, Moncler +1,82%, Brunello Cucinelli +0,54% e Tod’s +0,85%. Ancora debole Salvatore Ferragamo -1,99% dopo il -2,61% di venerdì in scia ai pessimi dati preliminari sui ricavi 2020: -33,5% con un -20,4% nel quarto trimestre (dopo il -18,9% del terzo). Geox +0,5% recupera dalle perdite accusate in avvio dopo i dati preliminari 2020: ricavi pari a 534,9 milioni di euro, -33,6% a/a, con un -35,3% nel quarto trimestre.
Technogym +6,75% scatta in avanti grazie al lancio di Technogym MyRun, il nuovo tapis roulant per la casa. Il fondatore (nonché presidente e a.d.) Nerio Alessandri ha dichiarato che il gruppo punta ad “anticipare il raggiungimento di 300 milioni di Euro di fatturato Home Fitness e a traguardare 1 miliardo di Euro complessivi già nel medio termine”.
Sciuker Frames +8,98% accelera al rialzo grazie alla firma di 3 contratti di appalto da parte della controllata Sciuker Ecospace dal valore complessivo lordo pari a 1,45 milioni di euro per l’esecuzione dei lavori di riqualificazione energetica di tre nuovi complessi residenziali. Con questi contratti l’acquisito da inizio 2021 ammonta a 7,45 milioni, generando le seguenti performance rispetto al budget: target di acquisito trimestrale (€ 15 Mln, realizzato per il 49,7%); target di acquisito annuale (€ 60 Mln, realizzato per il 12,4%).

(AC – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , , , , , , , ,