Piazza Affari positiva in avvio di ottava. FTSE MIB +0,71%

di , pubblicato il

Piazza Affari positiva in avvio di settimana dopo lo scivolone di venerdì. Il FTSE MIB segna +0,71%, il FTSE Italia All-Share +0,1%, il FTSE Italia Mid Cap +0,09%, il FTSE Italia STAR +0,51%.
BTP e spread in miglioramento. Il rendimento del decennale segna 0,87% (chiusura precedente a 0,89%), lo spread sul Bund 105 bp (da 113) (dati MTS).
Due ore dopo circa l’apertura di Wall Street i principali indici americani si muovono in territorio positivo.
A Milano Stellantis in bella evidenza +3,38% a 17,02 euro. Equita conferma la raccomandazione buy e incrementa del 2% il target portandolo a 20,40 euro. L’adeguamento del target deriva dalla recente quotazione di Aramis, gruppo francese specializzato nella vendita di auto usate controllato al 70% da Stellantis.
In netto calo i titoli che oggi hanno staccato il dividendo: Snam -3,7%, Terna -3,13%, Poste Italiane -1,54%, Telecom Italia -0,11%.
Pirelli&C +1,59% sale nonostante lo stacco del dividendo da 0,08 euro per azione. Il titolo approfitta dell’ottima impostazione del settore pneumatici in scia a dati di vendita incoraggianti a maggio.
Prysmian +2,79% positiva dopo che venerdì era riuscita a limitare i danni grazie alla notizia dell’aggiudicazione di una commessa del valore totale di 140 milioni di euro da parte della turca TEIAS per progettare, fornire, installare e collaudare due collegamenti in cavo sottomarino ad alta tensione per la trasmissione di energia. Il primo collegherà l’Europa e l’Asia, mentre il secondo attraverserà il Golfo di Izmit in Asia. Oggi Prysmian ha annunciato commessa da 900 milioni di dollari per il progetto SOO Green HVDC Link, unico nel suo genere: la trasmissione di energia per via terrestre lungo i tracciati ferroviari esistenti.
Nexi +1,31% in territorio positivo. Oggi l’assemblea del gruppo e quella di SIA hanno approvato la fusione per incorporazione di SIA in Nexi.

La stipula dell’atto di fusione rimane comunque soggetta alle condizioni sospensive previste nonché, naturalmente, al previo ottenimento delle necessarie autorizzazioni delle autorità competenti.
Banca IFIS +8,7%. Banca Akros migliora la raccomandazione da neutral a buy e incrementa il target da 13,50 a 17,00 euro. Venerdì scorso la controllante La Scogliera (ha il 50,5%) ha approvato il trasferimento della propria sede nel cantone di Vaud (Losanna). Il trasferimento per Banca IFIS “potrebbe avere, tra l’altro, anche l’effetto di ottimizzarne i requisiti patrimoniali, eliminando le conseguenze derivanti dal consolidamento regolamentare di Banca Ifis in La Scogliera S.p.A., secondo i principi della Direttiva 2013/36/UE (CRD IV) e del Regolamento (UE) 575/2013 (CRR)”.
Intred, operatore di telecomunicazioni quotato da luglio 2018 sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana ha fatto segnare un calo del 2,53%. La società ha comunicato di aver concluso un accordo triennale con Tim, per l’acquisizione del diritto d’uso (IRU) di fibra ottica spenta, utilizzabile su tutto il territorio nazionale.
Juventus FC -3,24%. Sabato Il Sole 24 Ore ha scritto che la società potrebbe valutare il lancio di un aumento di capitale da 300-400 milioni di euro dopo la campagna acquisti calciatori di questa estate. Intanto si è appreso che la Procura di Perugia ha chiesto il rinvio a giudizio di Maria Cesariana Turco, avvocato che curava gli interessi del club nella vicenda del Caso Suarez dello scorso settembre. Assieme alla Turco sono state rinviate a giudizio altre tre persone che avevano un ruolo all’interno dell’università; tra i reati ipotizzati ci sarebbero il falso ideologico e le rivelazioni e l’utilizzazione di segreti d’ufficio.

(AC – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , , , , ,