Piazza Affari positiva in avvio di ottava. Focus su Atlantia. FTSE MIB +0,8%

di , pubblicato il

Piazza Affari positiva in avvio di ottava. Focus su Atlantia. FTSE MIB +0,8%.

Il FTSE MIB segna +0,8%, il FTSE Italia All-Share +0,8%, il FTSE Italia Mid Cap +0,6%, il FTSE Italia STAR +0,2%.

BTP e spread poco mossi. Il rendimento del decennale segna 0,67% (chiusura precedente a 0,66%), lo spread sul Bund 128 bp (da 128) (dati MTS).

Mercati azionari europei positivi: EURO STOXX 50 +0,9%, FTSE 100 +0,4%, DAX +0,6%, CAC 40 +0,9%, IBEX 35 +0,7%.

Future sugli indici azionari americani in rialzo: S&P 500 +0,9%, NASDAQ 100 +1,0%, Dow Jones Industrial +0,8%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,01%, NASDAQ Composite -0,36%, Dow Jones Industrial +0,39%.

Mercato azionario giapponese positivo, l’indice Nikkei 225 ha terminato a +1,11%. Borse cinesi contrastate: l’indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a -0,76%, l’Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,7% circa.

Atlantia +2,8% sale e tocca i massimi da inizio settembre. Il gruppo ha ceduto il 49% di Telepass al private equity Partners Group per 1,056 miliardi di euro. Il perfezionamento dell’operazione è subordinato alle normali autorizzazioni e condizioni previste per questo tipo di operazioni ed è atteso nella prima metà del 2021. Ma la partita decisiva si gioca sul destino di Autostrade per l’Italia: oggi alle 18 il cda della holding dei Benetton si riunirà per esaminare l’offerta di Cdp in cordata con Blackstone e Macquarie. Le cifre si aggirano intorno ai 9 miliardi di euro meno uno sconto per tener conto delle cause relative al crollo del Ponte Morandi. Cdp dovrebbe avere il 40% del veicolo che acquisirà l’88% di AspI, Blackstone e Macquarie il 30% a testa.

Enel +1,2% in verde. Il Sole 24 Ore sabato ha riferito che Macquarie ha migliorato la propria offerta sul 50% di Open Fiber da 7 a 7,5 miliardi di euro (enterprise value, debito incluso, del 100%).

Possibile che Enel accetti e chiuda l’operazione entro fine anno.

Telecom Italia +1,9%: Societe Generale ha migliorato la raccomandazione sul titolo a buy.

ASTM +3,8% balza in avanti: il gruppo risulta vincitore delle gare per l’affidamento in concessione delle tratte autostradali A21 Torino-Piacenza, A5 Torino-Quincinetto, la Bretella di collegamento A4/A5 Ivrea-Santhià e il Sistema autostradale Tangenziale Torinese, e delle tratte autostradali A12 Sestri Levante-Livorno, A11/A12 Viareggio-Lucca e A15 diramazione per la Spezia e A10 Savona-Ventimiglia (confine francese).

BPER Banca -2,1% arretra dopo il forte rialzo messo a segno venerdì (+8,10%) in vista della conclusione dell’aumento di capitale da 800 milioni di euro finalizzato a finanziare l’acquisizione dei 532 sportelli Intesa-UBI. Oggi è l’ultimo giorno utile per negoziare i diritti di opzione per l’acquisto delle nuove azioni, diritti che potranno essere esercitati fino a venerdì prossimo 23 ottobre. Le indiscrezioni di stampa di venerdì sul risiko bancario avevano riproposto, seppure come alternativa a opzioni più probabili, l’ipotesi di aggregazione BPER-BPM.

Gli appuntamenti macroeconomici in programma oggi: alle 10:00 bilancia commerciale Spagna.
Negli USA alle 16:00 indice NAHB (mercato immobiliare).
Alle 14:00 intervento Powell (Fed), alle 14:45 intervento Lagarde (BCE).

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , ,