Piazza Affari positiva. FTSE MIB +0,5%

di , pubblicato il

Piazza Affari positiva. FTSE MIB +0,5%.

Il FTSE MIB segna +0,5%, il FTSE Italia All-Share +0,5%, il FTSE Italia Mid Cap +0,4%, il FTSE Italia STAR +0,3%.

Mercati azionari europei incerti: EURO STOXX 50 +0,6%, FTSE 100 +0,5%, DAX +0,6%, CAC 40 +0,5%, IBEX 35 +0,1%.

Future sugli indici azionari americani poco sopra la parità:
S&P 500 +0,3%; NASDAQ 100 +0,4%; Dow Jones Industrial +0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,16%; NASDAQ Composite -0,59%; Dow Jones Industrial +0,01%.

Mercato azionario giapponese in leggera flessione: l’indice Nikkei 225 ha terminato a -0,21%. Borse cinesi positive: l’indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +0,12%, l’indice Hang Seng di Hong Kong a +1,26%.

Euro stabile contro dollaro. EUR/USD al momento quota 1,0375 circa.

BTP e spread stabili. Il rendimento del decennale segna 3,83% (chiusura precedente a 3,82%), lo spread sul Bund 191 bp (190) (dati MTS).

I titoli del settore lusso guadagnano ulteriore terreno all’indomani dell’impegno delle autorità cinesi a ridurre le misure restrittive anti-Covid al fine di ridurne l’impatto sulle attività dei cittadini.

Il comparto ne beneficerebbe dato che si basa sullo shopping diretto nei negozi e la Cina è un mercato molto importante per i gruppi del settore. Moncler +2,0%, Brunello Cucinelli +1,7%, Salvatore Ferragamo +2,9%.

Segni positivi nel risparmio gestito: Banca Mediolanum +0,9%, Poste Italiane +0,9%, Banca Generali +0,9%.

Leonardo -1,9% corregge dopo quattro rialzi consecutivi favoriti dalla commessa in brasile e dall’avvio in sostanza della quotazione della controllata DRS dopo l’efficacia della fusione con RADA.

Lieve calo per i petroliferi con Saras, -3,8% a 1,1605 euro, sotto pressione. Ieri Equita ha eliminato il titolo dal portafoglio small cap, peggiorando la raccomandazione da buy a hold e riducendo del 12% il target a 1,30 euro.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 11:00 inflazione eurozona e Italia.
Negli USA alle 14:15 nuovi lavoratori dipendenti non agricoli (ADP), alle 14:30 PIL
, bilancia commerciale beni e scorte all’ingrosso preliminari, alle 15:45 indice PMI Chicago (manifatturiero), alle 16:00 indice JOLTS (mercato del lavoro) e indice Pending Home Sales (mercato immobiliare), alle 16:30 variazione settimanale scorte petrolio (EIA), alle 19:30 intervento Powell (Fed), alle 20:00 Beige Book (Fed).

(Simone Ferradini – www.

ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , , , ,