'Piazza Affari positiva. Bene gli industriali, balzano OVS e Sicit. FTSE MIB +0,4% - Finanza e Borsa - Investireoggi.it

Piazza Affari positiva. Bene gli industriali, balzano OVS e Sicit. FTSE MIB +0,4%

di , pubblicato il

Piazza Affari positiva. Bene gli industriali, balzano OVS e Sicit. FTSE MIB +0,4%.

Il FTSE MIB segna +0,4%, il FTSE Italia All-Share +0,3%, il FTSE Italia Mid Cap +0,5%, il FTSE Italia STAR +0,6%.

BTP e spread poco mossi. Il rendimento del decennale segna 0,76% (chiusura precedente a 0,75%), lo spread sul Bund 102 bp (da 102) (dati MTS).

Mercati azionari europei in rialzo: EURO STOXX 50 +0,3%, FTSE 100 +0,5%, DAX +0,6%, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,5%.

Future sugli indici azionari americani sotto la parità: S&P 500 -0,1%, NASDAQ 100 -0,3%, Dow Jones Industrial -0,0%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +1,11% (nuovo massimo storico), NASDAQ Composite +1,31%, Dow Jones Industrial +0,90% (nuovo massimo storico).

Mercato azionario giapponese in verde, l’indice Nikkei 225 ha terminato a +0,14%. Borse cinesi positive: l’indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a 0,35%, l’Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,7%.

Buon avvio per i titoli industriali: Buzzi Unicem +1,1%, CNH Industrial +1,2%, Leonardo +0,4%. Bene anche il comparto auto: Pirelli +2,0%, Stellantis +1,5%, Piaggio +1,0%. Su Pirelli segnaliamo che, a seguito della trasmissione agli obbligazionisti della Physical Settlement Notice, questi ultimi potranno a far data dal 6 maggio 2021 esercitare il diritto di conversione in azioni del bond equity linked denominato “EUR 500 million Senior Unsecured Guaranteed Equity-linked Bonds due 2025”.

Positiva Banco BPM +1,3%: secondo il Messaggero Andrea Orcel, nominato ieri a.d. di Unicredit +0,8%, sta prendendo in considerazione anche Banco BPM, oltre a Banca MPS +0,5%, per un’acquisizione.

OVS balza in avanti +9,2%: ha chiuso al 31 gennaio l’esercizio 2020-2021 con risultati negativi ma allo stesso tempo incoraggianti se raffrontati all’andamento del mercato in un periodo difficile per l’economia in generale e il commercio al dettaglio in particolare. Le vendite di abbigliamento in Italia, escludendo l’e-commerce, hanno fatto segnare un -36% contro il -27% della rete di negozi OVS.

I ricavi realizzati tramite il sito Internet del gruppo sono balzati del 63%, il doppio rispetto alla crescita del canale di riferimento in Italia. La quota di mercato di OVS è salita dall’8,1% all’8,4% senza aumento delle superfici di vendita. Il risultato netto rettificato del periodo è pari a -4,8 milioni di euro da +57,7 milioni dell’esercizio precedente. Per il 2021 il management prevede “un rilevante aumento delle vendite rispetto al 2020” e un “forte recupero della redditività”. L’aumento di capitale fino a 80 milioni di euro permetterà inoltre al “Gruppo di accelerare ulteriormente il consolidamento del mercato dell’abbigliamento in Italia”.

Esprinet +3,4% in ottima forma. Ieri il gruppo ha annunciato che riconoscerà “un premio straordinario del valore di 600 euro lordi” ai dipendenti a titolo di ricompensa per “la grande adattabilità e coesione” dimostrata nel 2020. L’anno scorso Esprinet ha assunto 259 nuove persone e sono previste 110 nuove assunzioni entro la prima metà del 2021.

Sicit +7,4% a 16,60 euro, scatta oltre il prezzo dell’OPA volontaria totalitaria a 16 euro per azione finalizzata al delisting annunciata da Circular BidCo, veicolo controllato da un fondo del gruppo Neuberger Berman. E’ stato inoltre sottoscritto un accordo preliminare con Intesa Holding (primo azionista di Sicit con il 46,4%, dati Consob): quest’ultima si impegna ad aderire all’OPA e ad acquistare il 50% del fondo che controlla Circular BidCo.

Gli appuntamenti macroeconomici di oggi: alle 10:00 bilancia commerciale Italia, alle 11:00 inflazione e bilancia commerciale eurozona.
Negli USA alle 14:30 nuovi cantieri residenziali e licenze edilizie, alle 16:00 indice fiducia consumatori (Univ. Michigan).

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Argomenti: , , , , , , , , , ,